Cerca

Sabato 16 Dicembre 2017 | 12:15

Bisceglie

Tragedia tra le bancarelle
muore per malore 51enne

Tragedia tra le bancarelle Muore per malore 51enne

di LUCA DE CEGLIA

BISCEGLIE - Da un improvviso malore al decesso avvenuto poco dopo alle porte dell’ospedale. Breve sequenza di una tragedia. Un uomo si è accasciato a terra ed è stato tempestivamente soccorso. Ma non c’è stato più nulla da fare: arresto cardiocircolatorio.

Morire così, a 51 anni, lascia inevitabilmente una scìa di incredulità e fa richiedere la presenza fissa di un’ambulanza ogni qual volta si svolge il mercato.

La tragedia è stata vissuta ieri mattina da molte persone, tra le bancarelle del mercato straordinario che era in corso nel decentrato quartiere San Pietro a Bisceglie, dove l’uomo deceduto stava collaborando al montaggio dei gazebo per le iniziative natalizie.

L’evento commerciale rientrava in un calendario di mercati straordinari (rispetto a quello che di consueto si svolge il martedì nel quartiere Seminario) autorizzati con ordinanza sindacale e su istanza del consorzio Mercatincittà.

«Non c’è alcuna correlazione tra il decesso dell’uomo ed il mercato», dice Leo Carriera, direttore della Confcommercio.

Invece, prendendo spunto dal triste caso, c’è chi solleva il problema della sicurezza durante lo svolgimento dell’affollato mercato. «Innanzi tutto esprimo le condoglianze di Unibat e di Casambulanti alla famiglia dell’ambulante deceduto mentre svolgeva il suo ruolo – dice il segretario Savino Montaruli in una nota - ma questo ed il recente decesso di un altro ambulante nel mercato di Foggia pongono il problema serio della sicurezza sanitaria nei mercati che devono essere tutti a norma, dotati di postazione sanitaria ed ambulanza fissa sul posto (come abbiamo fatto ad Andria) e rispettosi di tutte le norme anche in materia di sicurezza pubblica, cosa che a Bisceglie non avviene ancora, per cui chiederemo un incontro urgente al sindaco affinchè si provveda».

A Bisceglie si attende la realizzazione di una struttura da adibire a mercato in via San Martino, come da progetto approvato dal Consiglio comunale.

Intanto le Associazioni di categoria Unimpresa Bari e Bat e CasAmbulanti sostengono nella nota che «il mercato di domenica 3 dicembre a Bisceglie non è minimamente riconducibile ad edizione “straordinaria aggiuntiva” ne ad altra forma di svolgimento del mercato settimanale ma trattasi di altro, pertanto si ritiene inopportuno che il mercato sia proseguito nonostante il dramma consumatosi in quell’area impropria ed in quelle drammatiche condizioni e si stigmatizza tale circostanza prendendone le distanze anche dalla forma organizzativa inconsueta e fuori dagli strumenti della programmazione commerciale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione