Cerca

Giovedì 14 Dicembre 2017 | 07:28

atletica a barletta

Pista «Pietro Mennea»
si torna a correre

pista mennea

BARLETTA - La lunga corsa di Pietro Mennea continua a Barletta sulla restaurata pista di atletica. Sono già scesi in campo gli atleti delle associazioni sportive che hanno assunto l’autogestione della pista e delle strutture di atletica del campo sportivo “Cosimo Puttilli” di Barletta. Grandi e piccoli rivivono l’emozione di un luogo che ha visto Pietro Mennea conquistare prestigiosi record mondiali, tra cui quello dei 200 metri sul livello del mare.

Viene così dato concreto seguito al protocollo d’intesa, sottoscritto nei giorni scorsi, che prevede per le associazioni la possibilità di utilizzare le parti dell’impianto di atletica, già realizzate e certificate dal Coni Servizi nell’ambito del piano nazionale “Sport e Periferie”.

A suggellare questo momento nel ricordo della “Freccia del Sud” saranno il Ministro per lo Sport, Luca Lotti, e i Presidenti del CONI, Giovanni Malagò, e della Fidal, Alfio Giomi che, insieme alla signora Emanuela Olivieri Mennea, martedì 28 novembre scopriranno la stele dedicata al campione olimpico nel corso di una manifestazione che, tra gare e dimostrazioni di impegno, rappresenterà una vera e propria festa dello sport.

All'omaggio parteciperanno testimonial d’eccezione come la campionessa del mezzofondo Veronica Inglese, l’arbitro internazionale Antonio Damato, il maratoneta azzurro Domenico Ricatti, l’ex medaglia di bronzo ai campionati europei nei 200 mt indoor Michele Dipace e lo storico allenatore Franco Mascolo, nello spirito di condivisione dei valori e della tradizione cittadina con cui raccogliere e mantenere vivo il lascito sportivo di Pietro Mennea.

Pietro Paolo Mennea (Barletta, 28 giugno 1952 – Roma, 21 marzo 2013) è stato un velocista, politico e saggista italiano. Campione olimpico dei 200 metri piani a Mosca 1980, è stato il primatista mondiale della specialità dal 1979 al 1996 con il tempo di 19"72 che, tuttora, costituisce il record europeo. Detiene inoltre il record italiano dei 100 metri piani, con il tempo di 10"01. È soprannominato «Freccia del Sud».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione