Cerca

Venerdì 25 Maggio 2018 | 14:59

Il processo d'appello

Crack Gruppo Ferri, pene
ridotte e una assoluzione

In secondo grado, cinque condanne a pene inferiori rispetto a quelle del tribunale sul colosso di Corato

Crack Gruppo  Ferri, peneridotte e una assoluzione

ANTONELLO NORSCIA

TRANI - Cinque condanne a pene inferiori rispetto a quelle comminate dal Tribunale di Trani, complice il fattore prescrizione, ed un’assoluzione con formula piena nonostante fosse intervenuta la prescrizione. Si è concluso così il processo di secondo grado per il crack del Gruppo Ferri, la «holding» di Corato, nata da un negozietto nel centro cittadino, passata negli anni 2000 dal miracolo imprenditoriale del «no food» ai voraginosi fallimenti delle società del Gruppo. Scattarono manette e sequestri e sul versante civilistico-fallimentare furono avviate diverse procedure.

Il 16 luglio 2009 il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Trani Maria Grazia Caserta rinviò a giudizio 13 imputati accusati a vario titolo del fallimento dell’ex colosso crollato nel 2002 con nefaste ricadute occupazionali per circa 650 dipendenti.

ll processo penale di primo grado iniziò davanti al Tribunale di Trani il 19 novembre 2009. A seconda delle presunte rispettive responsabilità, il pubblico ministero Antonio Savasta contestò i reati di truffa, falso, varie fattispecie di bancarotta ed altri illeciti di natura fallimentare. Il 25 febbraio 2015 il collegio giudicante presieduto da Giulia Pavese condannò 6 dei 13 imputati: in certi casi alcune contestazioni risultarono già prescritte. Poi l’impugnazione della sentenza da parte degli imputati condannati.

Ora la terza sezione della Corte d’Appello di Bari (presieduta da Alessandro Messina), che ha «dichiarato non doversi procedere» per alcune contestazioni nel frattempo pure prescrittesi, ha rideterminato le pene di 5 imputati condannati in primo grado. Riccardo Ferri vede scendere la pena da 7 anni a 5 anni e 4 mesi di reclusione; Francesco Ferri da 7 anni a 5 anni; Filippo Ferri da 7 anni a 4 anni e 6 mesi; Antonio Ferri da 6 anni e 4 mesi a 4 anni. Oltre ai fratelli Ferri ha beneficiato della riduzione di pena, da 5 anni e 4 mesi a 4 anni di reclusione, Fabio Melcarne, direttore generale delle società gestite ed amministrate dalla famiglia Ferri.

La Corte barese ha, inoltre, sostituito per Melcarne Antonio e Filippo Ferri, la pena accessoria dell’interdizione perpetua dai pubblici uffici con quella temporanea ed eliminato la sanzione accessoria dell’interdizione legale.
Discorso differente, invece, per il sindacalista Giuseppe Scognamillo. A conclusione del dibattimento di primo grado il pm

Antonio Savasta (titolare del voluminoso fascicolo d’indagine) chiese la sua assoluzione ma il Tribunale fu di diverso avviso, condannandolo ad 1 anno e 4 mesi di reclusione col beneficio della pena sospesa. In appello la sua accusa è risultata prescritta ma la Corte ha comunque assolto Scognamillo (difeso dall’avvocato Franco Piccolo) perché ha ritenuto evidente la prova che «il fatto non costituisce reato». In questo caso, infatti, l’articolo 129 del codice di procedura penale prevede che l’assoluzione prevalga rispetto alla prescrizione del reato contestato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

chiesa dei templari a Trani

A Trani riapre «Ognissanti» la chiesa dei Templari

 
barletta

A Barletta gettano bici sulle auto dal sottovia, tragedia sfiorata l’altra sera

 
Andria voragine nella pavimentazione

Andria sprofonda pavimento nel centro storico per le forti piogge

 
Barletta, picchia una donnaper rapinarle il cellulare

Barletta, picchia una donna
per rapinarle il cellulare

 
Un sequestro di giocattoli contraffatti

Giocattoli contraffatti, pericolo per i bambini

 
Andria, minaccia imprenditoreper estorcere denaro: in cella

Andria, minaccia imprenditore
per estorcere denaro: in cella

 
Travolto da auto a Canosaresta a terra per 29 minuti

Travolto da auto a Canosa, resta a terra per 29 minuti 

 
Barletta, spaccio di cocainain manette tre persone

Barletta, spaccio di cocaina
in manette tre persone

 

MEDIAGALLERY

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

 
Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

 
Blitz a Taranto contro gang di narco rapinatori: «Te lo vuoi fare il dottore?»

Blitz a Taranto, le intercettazioni: «Te lo vuoi fare il dottore?»

 
Rapinatori cantanti incastratida un video su You Tube

Rapinatori cantanti incastrati
da un video su You Tube

 
Emergenza cinghiali a Bari22 catturati e trasferiti in riserva

Emergenza cinghiali a Bari
22 catturati e trasferiti in riserva

 
Restart, così i piatti del futuro di Ladisa  a Bari

Restart, così i piatti del futuro di Ladisa a Bari

 
In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

 
Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

 

LAGAZZETTA.TV

Sport TV
Il Giro d'Italia riparte dalla Reggia di Venaria

Il Giro d'Italia riparte dalla Reggia di Venaria

 
Italia TV
L'Adorazione dei Pastori di Gherardo delle Notti

L'Adorazione dei Pastori di Gherardo delle Notti

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 12

Ansatg delle ore 12

 
Mondo TV
Giallo su distruzione sito nucleare, il ruolo di Xi

Giallo su distruzione sito nucleare, il ruolo di Xi

 
Meteo TV
Previsioni meteo per sabato, 26 maggio 2018

Previsioni meteo per sabato, 26 maggio 2018

 
Calcio TV
Il Bologna esonera Donadoni, pronto Pippo Inzaghi

Il Bologna esonera Donadoni, pronto Pippo Inzaghi

 
Spettacolo TV
Quando la fuga diventa un'arte

Quando la fuga diventa un'arte

 
Economia TV
L'idroscalo di Milano si rifa' il look, stop ad alghe e cura del verde

L'idroscalo di Milano si rifa' il look, stop ad alghe e cura del verde