Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 04:10

l'iniziativa

Le reliquie di Padre Pio
folgorano lo stilista Vacca

L'andriese ha allestito la mostra in Saint Patrick, a New York

Domenico Vacca

di GIUSEPPE DIMICCOLI

«È stata una esperienza spirituale unica. Poter toccare le reliquie del Santo Padre Pio compreso il suo mantello durante l’allestimento della mostra delle sue reliquie nella cattedrale di Saint Patrick a New York. È stato il più grande onore di tutti quelli ricevuti nella mia carriera. Sono lieto di raccontarlo, oggi 23 settembre, alla mia gente il giorno della festa liturgica di Padre Pio da Pietrelcina. Condivido questa gioia con tutti i miei conterranei».

Da New York la voce di Domenico Vacca, 55enne andriese personaggio di casa nella «Grande Mela» stilista delle più importanti star di Hollywood, è rotta dell’emozione mentre racconta al cronista «quanto affidatogli» dal tenore Luciano La Monarca - un ruvese da anni nella Grande Mela - presidente e fondatore della «Fondazione san Pio» (http://www.saintpiofoundation.org).

In oltre tremila fedeli hanno fatto la coda sulla Fifth Avenue per ammirare le reliquie del Santo con le stimmate posizionate sull’altare maggio della cattedrale di San Patrizio. Un evento che ha visto la celebrazione della messa solenne presieduta da Timothy Michael Dolan cardinale e arcivescovo cattolico statunitense, dal 23 febbraio 2009 tredicesimo arcivescovo di New York. Ma non è tutto: infatti per onorare al meglio lo straordinario evento di fede e preghiera dal Vaticano è giunto il Coro della Cappella Sistina, detto anche Coro del Papa, che ha cantato a New York per questa occasione dopo trenta anni che non si esibiva.

Vacca, roteando il caleidoscopio delle emozioni, prosegue: «Mia madre Nicoletta Di Bari Vacca era una grande devota di Padre Pio e quando veniva a New York andava a pregare tutti i giorni nella Cattedrale di Saint Patrick. Grazie a tutto questo è come se mia madre fosse lì con me a vivere questo momento così importante della mia carriera. Poter essere a contatto con le reliquie del Santo pugliese di adozione e stato è stata certamente una esperienza che ha rafforzato la mia fede e che ha segnato la mia vita».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione