Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 16:06

barletta

Sicurezza e viabilità
per un'estate tranquilla

Un sopralluogo a tutto campo, i «nodi» principali analizzati con le diverse componenti interessate

sindaco Cascella barletta

BARLETTA - Il tema è di quelli all’ordine del giorno, l’argomento del quale tutti parlano, discutono e criticano e riguardano la stagione turistica e balneare che ormai è entrata nel vivo.

INCONTRI IN SERIE - A tale proposito da Palazzo di Città ieri pomeriggio è stato precisato quanto segue: «Le problematiche emerse con l’avvio delle attività estive che la città deve affrontare per sostenere la presenza turistica stagionale, sono state al centro di una serie di incontri, sopralluoghi e confronti tra i rappresentanti dell’Amministrazione comunale, della Barsa, dei lidi balnerari, degli esercenti, dei B&B, delle organizzazioni di volontariato, degli enti e dei corpi addetti alla sicurezza pubblica».

DALLA SICUREZZA ALL'ACCOGLIENZA - «Il confronto ha interessato varie questioni - si legge inoltre nella nota - il controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine, la zona a traffico limitato del centro storico, l’inquinamento acustico notturno e la raccolta dei rifiuti, per rendere le aree più attrattive della città adeguate ad accogliere i flussi turistici in piena sicurezza e nel rispetto dei residenti. In particolare, per la litoranea di Ponente è confermata la chiusura della controstrada, insieme all’avvio del sistema di controllo della velocità con i “velobox” (di cui è stata verificata l’operatività e la legittimità sulla base delle indicazioni ministeriali sul corretto uso dei dissuasori di velocità a cabina) dei presidi di primo soccorso e della ormai prossima partenza del nuovo servizio delle strisce blu».

ISOLE ECOLOGICHE ESTIVE - «Per la raccolta dei rifiuti sulle litoranee, - si prolunga - in particolare durante il fine settimana, ritenuto periodo critico dai titolari dei lidi, è stata avanzata l’ipotesi di particolari isole ecologiche a servizio della raccolta differenziata, soprattutto nelle giornate festive».

«E’ stata approfondita anche l’ipotesi - conclude la nota - della estensione della zona a traffico limitato, sia tra corso Vittorio Emanuele e corso Garibaldi sia nella zona del castello (tratto tra via Carlo d’Asburgo e Mura S. Cataldo) nei fine settimana e nei festivi. Sulle soluzioni ipotizzate sono ora in corso di definizione gli appropriati atti amministrativi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione