Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 16:17

sanità

Andria, in arrivo il registro tumori
e i risultati di sette anni di rilievi

Asl Bat

ANDRIA - Il prossimo 15 giugno alle ore 17 sarà presentato presso la sala Rossa del Castello Svevo di Barletta il Registro Rapporto Tumori 2016 da parte della Asl Bat.

sette anni di rilievi Il dossier presenta i risultati di sette anni di sorveglianza (dal 2006 al 2012) e propone una analisi delle principali patologie tumorali in termini di incidenza, mortalità, probabilità di sopravvivenza e prevalenza, con riferimento alla territorialità della provincia Bat.

A presentare i risultati registrati sarà Vincenzo Coviello, direttore epidemiologia e statistica Asl Bt; a Lucia Bisceglia, Ares Puglia, il compito di presentare la piattaforma PugliaCan con dati aggiornati su tutto il territorio. La conclusione dei lavori sarà a cura di Giovanni Gorgoni, commissario straordinario Ares, che presenterà “Rop – Rete Oncologica Pugliese”.

I saluti istituzionali saranno a cura del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, del Direttore del Dipartimento Salute Giancarlo Ruscitti e del Presidente della Conferenza dei Sindaci Pasquale Cascella.

È senza dubbio un evento importante per tutta la Puglia e per la provincia Bat. Ma è soprattutto per la città di Andria che questo studio riveste.

le istanze di «onda d’urto» Da tempo, infatti, l’associazione «Onda d’Urto onlus – Uniti contro il cancro», nata proprio da una spinta propulsiva e attiva di un comitato di genitori di bambini leucemici, a cui via via si sono aggiunti cittadini e volontari che hanno preso a cuore le sorti di cittadini andriesi, soprattutto giovani e bambini, affetti da neoplasie con esiti infausti.

Dal 2012 l’associazione ha richiesto studi sempre più approfonditi sul fenomeno, chiedendo aiuti e interventi concreti a comune, asl e enti vari. In questi anni ha sempre sollecitato la pubblicazione del profilo della salute della città di Andria che avrebbe potuto in qualche modo contribuire a capire e studiare meglio il fenomeno, e dati alla mano accertare se c’è o meno un’incidenza considerevole delle morti in città per tumore.

Ora, la pubblicazione del registro tumori 2016 aiuterà a capire tante cose in più. [m.past.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione