Cerca

Mercoledì 13 Dicembre 2017 | 21:49

trani

Presto una mappa aggiornata
degli impianti di telefonia in città

Presto una mappa aggiornata degli impianti di telefonia in città

TRANI - Una mappa aggiornata degli impianti di telefonia, in vista di una misurazione dei campi elettromagnetici presenti in città: è l’obbiettivo del “contratto elettronico” con un’azienda specializzata, sottoscritto nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale.

La ditta è stata scelta attraverso le piattaforme informatiche a disposizione delle amministrazioni pubbliche, ed attraverso la stessa azienda (nell’ambito delle politiche di tutela ambientale nel settore dell’elettromagnetismo) si provvederà a tracciare una mappa aggiornata degli impianti per la telefonia mobile esistenti sul territorio comunale da raffrontare con i dati del Catasto Comunale/Arpa: “Il tutto al fine – dicono in una nota Barbara Ricci e Enzo Cassanelli dei Verdi - di realizzare una campagna di misurazione dei campi elettromagnetici atta a fotografare la situazione attuale, mettendo in evidenza eventuali criticità. Infatti verrà attivato per un anno il cosiddetto Portale Comunale sull’Elettro-inquinamento, finalizzato ad informare i cittadini sullo stato ambientale del nostro territorio. L’iniziativa, preannunciata nei giorni scorsi, trova ora la sua attuazione concreta ad opera dell’assessore all’ambiente Michele di Gregorio che, in ossequio agli indirizzi dell’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Bottaro, individua un campo d’azione di tante battaglie”.

Nel frattempo l’assessorato porta avanti attività di razionalizzazione e ricognizione degli impianti esistenti sui siti pubblici, attraverso la verifica dei pagamenti dei canoni di concessione dovuti ed attraverso attività di individuazione di ulteriori siti pubblici da sottoporre ai gestori, al fine di evitare il proliferare di antenne su tutti i siti privati, previa verifica delle disposizioni contenute nel Pug vigente. “Si tratta di un’altra iniziativa concreta – concludono Ricci e Cassanelli - attuata con le scarse risorse economiche a disposizione del Comune di Trani, portata avanti dall’assessorato all’ambiente dei Verdi per il benessere dei cittadini che così ritrovano il diritto di vedere attuato il monitoraggio di tutte le matrici ambientali della propria città”. [n.aur.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione