Sabato 23 Giugno 2018 | 16:23

in piazza il 4 marzo

«Marcia per la legalità»
a Trani cresce l'attesa

trani

di NICO AURORA

TRANI - Il furgone presumibilmente utilizzato per i furti nelle ville di Capirro, sequestrato sabato scorso dai carabinieri della Compagnia di Trani, è l’ultimo episodio di cronaca che ha incrementato la rinnovata fiducia dei cittadini nelle forze dell’ordine ed istituzioni. Un’ulteriore ventata di ottimismo, per una città più sicura, nel solco dello spirito con cui il prossimo 4 marzo si realizzerà la «Marcia per la legalità».
La data si avvicina e, con il passare dei giorni, cresce l’entusiasmo intorno ad una manifestazione che, nata quasi casualmente e spontaneamente, adesso sta davvero mettendo insieme a tutte le realtà della città. Le associazioni aderenti sono oltre cinquanta, il Comune di Trani è il primo promotore della dell’evento e, soprattutto, scenderanno in campo tutte le scuole perché i ragazzi di oggi, cittadini protagonisti di domani, siano il perno della svolta.

Ma come si vive l’organizzazione dell’evento dall’interno? Quale clima si respira fra le associazioni organizzatrici? Maria Teresa De Vito, presidente del Comitato bene comune, è una delle voci del coordinamento responsabile dell’evento: «L’omicidio dell’altra domenica e le estorsioni sono solo la punta dell’iceberg di un problema di cui tutti siamo a conoscenza, e che ci ha dato la spinta per organizzare questa marcia. Il nostro obiettivo è coinvolgere la base sociale della società civile abbracciando, innanzi tutto, le persone vittime di queste attività delittuose. Allo stesso tempo, però, vogliamo stimolare tutti gli altri ad andare avanti nel sentiero della legalità, rispettando le regole in ciascun campo ve ne siano. Vogliamo fare sapere alle forze dell’ordine ed alla magistratura che ci siamo anche noi, e che non deleghiamo solo a loro la tutela della sicurezza solo a loro».
Parole che richiamo proprio quelle del procuratore di Trani, Francesco Giannella, all’esito degli arresti si sette persone accusate di estorsione. Il magistrato aveva richiamato tutti a remare dalla stessa parte, evocando a tal proposito l’articolo 54 della Costituzione. «Ma qui non è solo questione di coraggio di denunciare - precisa De Vito - ma porre le basi per una società migliore, in cui cresceranno i nostri figli ed a cui dobbiamo insegnare il rispetto delle regole. La presenza delle scuole è mirata proprio a questo».

Intanto si lavora per presentare, alla fine della marcia, un documento di impegno comune, cui potrebbe accostarsi una raccolta di firme. «Ci stiamo pensando - conferma De Vito - ma la verità è che l’organizzazione dell’evento è ancora da perfezionare. In questo momento ci interessa soprattutto portare in strada quanta più gente possibile fra donne, uomini, ragazzi e bambini. Quanti più saremo, più ampia e forte sarà questa la base su cui costruire tutto il resto. Abbiamo fiducia che centreremo l’obiettivo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Domenica a Canosa giornata straordinaria di donazioni

Domenica a Canosa giornata straordinaria di donazioni

 
mura lesionate a Trani

A Trani l’antico muraglione della villa comunale continua a sfaldarsi

 
case via Olanda a Trani

Novantenne ricoverato in ospedale abusivi gli occupano la casa

 
Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Trovati in possesso cocainatre arresti ad Andria

Trovati in possesso cocaina
tre arresti ad Andria

 
Divorzi, Trani primeggia nella Bat

Divorzi, Trani
primeggia nella Bat

 
consorzio tutela burrata di Andria

Burrata di Andria, intrapreso il percorso per il marchio Dop

 
Degrado sulla costa a Cala Pantano aperto un fascicolo d’inchiesta

Degrado sulla costa a Cala Pantano
aperto un fascicolo d’inchiesta

 

MEDIAGALLERY

Apricena, una discarica abusiva in pieno parco

Apricena, trovata una discarica abusiva in pieno parco

 
Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

 
Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Le donne al volante, svolta storica in Arabia

Le donne al volante, svolta storica in Arabia

 
Italia TV
Salvini contro l'obbligo di vaccini, frena M5S

Salvini contro l'obbligo di vaccini, frena M5S

 
Spettacolo TV
Uragano e pallottole in Alabama

Uragano e pallottole in Alabama

 
Economia TV
Ultimatum di Trump all'Europa sui dazi

Ultimatum di Trump all'Europa sui dazi

 
Meteo TV
Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 12

Ansatg delle ore 12

 
Sport TV
Tortu batte Mennea

Tortu batte Mennea

 
Calcio TV
Messi male, e la papera Caballero

Messi male, e la papera Caballero