Cerca

«Caso non ancora confermato»

Meningite, stabile la 17enne
in Rianimazione ad Andria

Meningite, ragazza 17 anniin Rianimazione ad Andria

Non si avranno conferme prima di domani sul presunto caso di meningite di Andria, che riguarda una ragazza di 17 anni, studentessa, ricoverata da ieri nel reparto di rianimazione dell’ospedale «Bonomo».
Le sue condizioni sono stabili, la paziente è intubata e in isolamento, si apprende da fonti sanitarie. Una misura preventiva, quella dell’isolamento, se pure necessaria, sia perché si attendono i risultati del Liquor e di un ulteriore test sul sangue, sia perché, se sarà confermato che si tratti di meningite batterica e, dunque, infettiva, la paziente è stata sottoposta a profilassi antibiotica. La giovane si è presentata ieri all’ospedale di Andria e presentava sintomi chiari dell’infiammazione, presenti già dal giorno precedente. 

«In attesa di ricevere informazioni certe - ha preciso la Asl - tutti i contatti diretti e i medici che sono entrati in contatto con la ragazza sono stati già sottoposti a profilassi antibiotica. La ragazza non era stata sottoposta a vaccinazione. Per la giornata di lunedì - si aggiunge - è stato anche programmato un incontro con i docenti, i genitori e gli alunni della scuola frequentata dalla ragazza per un confronto diretto con i medici dell’ufficio di Igiene».

Se venisse confermato, si tratterebbe del secondo caso nel nord barese dopo quello del paziente di origini senegalesi, ricoverato all'ospedale Di Miccoli di Barletta, e affetto da una forma di meningite giudicata dai sanitaria non infettiva.

Intanto, la sezione apulo-lucana della Società italiana di igiene, medicina preventiva e sanità pubblica precisa che in Puglia non c'è alcuna epidemia di meningite. «I dati epidemiologici - è scritto nella nota - confermano una diffusione delle meningiti di varia eziologia in Puglia non difforme da quella attesa rispetto agli anni precedenti». Nella nota si raccomandano inoltre di effettuare le vaccinazioni anti-meningococcica e anti-pneumococcica secondo le indicazioni del calendario regionale di vaccinazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400