Cerca

Barletta

In dono alla «Caritas»
la merce contraffatta

I capi sequestrati dai finanzieri durante la festa di S. Lucia

In dono alla «Caritas» la merce contraffatta

BARLETTA - Un bel gesto tanto provvidenziale quanto utile. Ben 240 tra giubbini, felpe e pantaloni sequestrati dalle Fiamme Gialle, durante i controlli effettuati ai mercatini di Santa Lucia, donati troveranno posto sotto l’albero di molti concittadini che si rivolgono alle varie associazioni di volontariato.

Nei giorni scorsi nella sede del Gruppo di Barletta ha avuto luogo l’iniziativa di consegna della merce sequestrata che le Fiamme Gialle.

In realtà questo «momento» fanno sapere a mezza voce dal Gruppo di Barletta è il primo tempo perseguono ormai da tempo in città.

Con quest’atto solidale si è, di fatto, chiusa una vicenda che aveva amareggiato i Finanzieri e l’opinione pubblica barlettana; infatti l’abbigliamento posto a disposizione dell’ente caritatevole è proprio quello sequestrato nei giorni scorsi ad alcuni ambulanti abusivi, i quali avevano impunemente aggredito i militari durante le fasi del controllo.

Tutta merce contraffatta recante il marchio di importanti aziende operanti nel settore della moda era in grado di indurre in inganno il consumatore finale che, magari, coglieva l’occasione di un prezzo conveniente per fare qualche regalo a buon mercato.

Così, i Finanzieri di Barletta, ottenuta autorizzazione della Procura della Repubblica di Trani, hanno devoluto quanto sequestrato alla Caritas di Barletta, S. Ruggero Vescovo.

Il Direttore Lorenzo Chieppa ed i suoi volontari hanno espresso sentito ringraziamento e vicinanza all’opera degli uomini delle Fiamme Gialle, diuturnamente impegnate a svolgere il delicato compito di assicurare la legalità e l’equità sociale contro ogni forma di criminalità sottolineando come i rapporti tra Istituzioni, Forze di Polizia e Caritas siano sempre più stretti nel segno della solidarietà, specie negli attuali momenti di grande disagio, con l’auspicio che le prossime festività natalizie possano rappresentare un momento di riconciliazione fattivo e concreto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400