Cerca

Spaccio di droga

Caffè «corretto» con coca
arrestato barista ad Andria

Caffè «corretto» con cocaarrestate barista ad Andria

Aveva nascosto undici dosi di cocaina in un cilindro metallico, ricoperto di carta adesiva e lo aveva fissato al piedistallo di un tavolino del suo bar e, fra un caffè e un cappuccino, ai clienti che lo richiedevano vendeva anche la sostanza stupefacente. Per questo è finito agli arresti domiciliari un 48enne di Andria, arrestato dai carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
L’uomo, titolare di un bar del centro, alla vista dei militari, ha tentato di impedire che perquisissero il locale, consegnando loro una dose di hashish, nella speranza che non proseguissero con i controlli. I militari, però, appostati fuori dal bar, avevano notato da un pò di tempo la presenza di molte persone, fra le quali noti tossicodipendenti del posto. Le dosi di cocaina e l’hashish sono stati sequestrati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400