Cerca

la nostra storia

Barletta, tutto pronto
per Fieramosca e soci

quel 13 febbraio del 1503 Oggi la rievocazione del maxiduello fra Italiani e Francesi

 Barletta, tutto pronto per Fieramosca e soci

BARLETTA - Sarà l’annuncio del “bando di sfida” a dare avvio oggi, sabato 17 settembre, alla lunga giornata degli eventi maggiormente caratterizzanti della rievocazione storica della Disfida organizzati, su incarico del Comune di Barletta, dal Teatro Pubblico Pugliese. L’araldo a cavallo, alle 11, percorrerà le strade del centro cittadino, a cura dell’Associazione Cavalieri del Mito, in una atmosfera che riporta indietro nel tempo quasi a riecheggiare quella descritta da Massimo D’Azeglio nel celebre romanzo risorgimentale dedicato a Ettore Fieramosca: “La natura gli aveva concesso il prezioso dono d’essere per indole propria spinto a quanto v’ha di bello, buono, e di grande.

Un solo difetto si poteva apporgli, se difetto si può chiamare, una soverchia bontà”. La fierezza e le virtù cavalleresche di questo personaggio, diventato eroe dell'identità nazionale ante litteram, saranno interpretate dall’attore Ettore Bassi. Nato a Bari, Bassi ha recitato per il piccolo e il grande schermo, oltre che sui palcoscenici teatrali nazionali, e ha già partecipato alla manifestazione dello scorso anno in un momento di racconto dello storico fatto d'armi. Insieme a Bassi, nel ruolo di Consalvo da Cordova si esibirà un giovane attore barlettano, Andrea Vico, diplomatosi all’Accademia nazionale di arte drammatica “Silvio D’Amico” di Roma. Entrambi saranno protagonisti del “Te Deum” in programma alle 19 dinanzi al Castello, mentre un narratore d’eccezione, Michele Placido, richiamerà i fatti storici che si andranno a rievocare.

Con il testo e la regia di Francesco Gorgoglione, nel corso dello spettacolo saranno intonati canti gregoriani - a cura del coro polifonico “Il Gabbiano” - di ringraziamento dei tredici cavalieri italiani rientrati vincitori dal combattimento contro altrettanti cavalieri francesi che, al cospetto oltre che di Consalvo da Cordova anche dei Principi Fabrizio e Prospero Colonna, deporranno le armi, in un simbolico gesto di fedeltà alla Madonna Maria Assunta detta “della Sfida”, loro protettrice.

A conclusione del discorso di Ettore Fieramosca, i cavalieri raggiungeranno i propri destrieri preparandosi per il Corteo storico trionfale che, partendo dal Castello alle 19.30, si snoderà per le vie cittadine tra esibizioni di giocolieri, sputafuoco, saltimbanchi, sbandieratori, spadaccini, nobil donne, trombe e tamburi con la partecipazione dei gruppi storici “Fieramosca”, “Brancalone”, “Bardulos”, “Aufidus”, e “Cavalieri del Mito”.

Alle 22.00, dinanzi al suggestivo scenario del Castello, Michele Placido metterà in scena il “Duello nella storia”, rievocando le gesta degli eroi in battaglia.

La performance sarà resa ancor più suggestiva dal canto salentino di Federica Vincenti, accompagnata dal violino del maestro Vittorio Ciurlia, i ritmi sincopati del tamburellista Marco Preite e l’affascinante movimento dei “Danzatori delle Spade”, prodotto da Goldenart Production in collaborazione con l’associazione Teatro Solatia.

I bagliori dello spettacolo piromusicale illumineranno poi il Castello avviando il gran finale di serata con un gradito ritorno: Katia Ricciarelli.

Il soprano, dopo il successo del concerto in occasione dell’anniversario di Canne di Battaglia dello scorso agosto, si esibirà nella “Notte di grande musica” al Castello sulle note dell’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari con i tenori Francesco Zingarello, Francesco Panni e Francesco Malapena, diretti da Nicola Samale, in celebri aree d’opera e canzoni popolari, dando avvio alla lunga notte bianca in città con un ricco programma di iniziative organizzate dai pubblici esercizi e dalle associazioni locali. Per l’occasione, il Palazzo della Marra e la Cantina della Sfida saranno visitabili con ingresso gratuito dalle ore 20.00 sino all’01.00 perché anche la storia e la cultura continuino a essere parte integrante della lunga notte.

Intanto, Flavio Basile, presidente commissione Lavori Pubblicsottolinea: «Barletta si appresta a vivere anche quest'anno una nuova edizione della Notte Bianca. Si tratta di un appuntamento tanto atteso dai barlettani e dai giovani, possibile grazie all'intervento economico ed organizzativo dei privati titolari dei locali del centro storico. L'auspicio è che si possa vivere una notte all'insegna della spensieratezza e del sano divertimento che confermi Barletta quale importante polo ricettivo del territorio. È positiva la novità introdotta dall'Amministrazione in merito all'estensione dell'orario di conclusione delle emissioni sonore dalle ore 2,30 alle ore 5,00, prevista anche per gli stabilimenti balneari, in considerazione di quelli che erano stati i suggerimenti operati a margine della Notte Bianca dei lidi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400