Cerca

Arrestato un automobilista

S'infuria per la multa
«Lasciatemi o vi sparo»

Un 38enne di San Ferdinando non ha gradito la contestazione per un divieto di sosta

VIGILI BARLETTA

BARLETTA - Non ha gradito che gli uomini della polizia municipale lo avessero multato ed invitato a spostare l’auto parcheggiata in piazza Marina, un’area interdetta alla sosta.
E così, l’altra notte, il 38enne Carmelo Rosato, residente a San Ferdinando di Puglia e già noto alle forze dell’ordine per i suo trascorsi con la giustizia e , stizzito per essere stato «richiamato» mentre cenava in un ristorante in compagnia di amici, non ha esitato a minacciare pesantemente gli operatori della polizia locale: «Sto mangiando, lasciatemi stare» e poi: «Vi sparo in testa».
All’invito ad usare modi e termini più appropriati l’uomo ha reagito violentemente con ulteriori minacce rendendo a quel punto obbligatorio il suo arresto.
Sul posto, a quel punto sono intervenuti altri vigili urbani e per il 38enne sanferdinandese la nottata si è conclusa anzitempo negli uffici del comando di Polizia municipale di Barletta.
L’uomo, infatti, su disposizione dl sostituto procuratore di turno, Marcello Catalano, del Tribunale di Trani, è stato arrestato per i reati di oltraggio, minacce e resistenza a pubblico ufficiale. Dopo le formalità di rito, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.
Il suo arresto è maturato nell’ambito dei servizi programmati per questo periodo estivo dalla polizia municipale di Barletta che, specie nelle ore serali e notturne, organizza dei presidi di controllo proprio nel centro storico, dove si annida la cosiddetta movida barlettana.
E, proprio questi servizi, continuano i controlli con l’apparecchiatura «Pro laser», abilitata al controllo a distanza della velocità dei mezzi in circolazione: decine fino ad oggi le sanzioni elevate con diversi ritiri di patente.
Tali servizi, si è appreso, continueranno soprattutto nel restante periodo festivo, interessando in particolare la litoranea di Ponente «Pietro Paolo Mennea» e le altre arterie cittadine.
Infine, su sollecitazione del sindaco Pasquale Cascella e dell’assessore alla Polizia municipale Michele Lasala, insieme al personale della Capitaneria di porto si è provveduto a sgombrare alcune installazioni temporanee presenti sul litorale, in particolare su quella di Ponente.
Gianpaolo Balsamo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400