Venerdì 20 Luglio 2018 | 12:56

andria

«Le mie due figlie
abbandonate al Don Uva»

Casa Divina Provvidenza

di ALDO LOSITO

ANDRIA - Un grido d’aiuto unito e una denuncia di degrado all’interno della Casa divina provvidenza di Bisceglie. Ma quello del signor Saverio di Andria è soprattutto un appello rivolto alle istituzioni per risollevare una struttura, che non è più in grado di dare la giusta assistenza ai pazienti ricoverati.
«Sono il padre di due ragazze disabili di 44 e 39 anni - scrive Saverio alla Gazzetta. Da oltre 25 anni le mie due figlie sono ricoverate nella Casa divina provvidenza di Bisceglie, ma da circa 5 anni l’assistenza è andata via via degenerando. A causa del dissesto finanziario della struttura, a tutti noto, il servizio è diventato negli ultimi tempi carente e inadeguato alle esigenze e alle necessità degli assistiti del reparto in cui sono ospitate le mie figlie».
Papà Saverio chiede un intervento urgente: «Vorrei sollecitare le autorità politiche ad intervenire - scrive l’uomo - in attesa del passaggio della proprietà della Cdp ad altro soggetto. Serve individuare con estrema urgenza una soluzione capace di assicurare una dignitosa assistenza a tutte le ricoverate del “Reparto femminile 5”, letteralmente abbandonate da diversi anni a causa dell’assoluta insufficienza del personale addetto alla loro cura, che pur si adopera generosamente nei limiti delle proprie possibilità».

Diretta conseguenza del degrado della struttura biscegliese, è il peggioramento dello stato di salute delle due ragazze. «Il mio appello trova la giustificazione nel progressivo e sensibile peggioramento della salute delle mie figlie - aggiunge Saverio -. Le trovo sempre più dimagrite ogni volta che le porto a casa, per tenere vivo in entrambe il ricordo della loro famiglia».
Nella nota anche il racconto di un intervento a proprie spese. «Per comprendere lo stato di abbandono delle ricoverate - conclude Saverio - segnalo che, in occasione di un recente intervento subìto da una delle mie figlie all’ospedale Miulli di Acquaviva, la ragazza è stata portata in ambulanza senza essere accompagnata dal personale della Cdp. Inoltre per assicurare un’assistenza competente e qualificata durante la permanenza in ospedale ho dovuto incaricare a mie spese una persona con specifica competenza nell’assistere i disabili. Adesso spero solo che il mio grido d’allarme non cada nel vuoto, per il bene delle mie figlie e di tutte le altre ospiti della struttura Casa divina provvidenza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Casa occupata abusivamente anziano «sfrattato» da un mese

Casa occupata abusivamente
anziano «sfrattato» da un mese

 
Andria, versa benzina  su assistente sociale fermata una donna

I revisori dei conti
diffidano il Comune

 
Anziano ucciso a coltellate in casa a Barletta. Il figlio portato in caserma

Barletta, anziano ucciso a coltellate in casa: arrestato il figlio 45enne

 
Parcheggiatori abusivi tra illegalità e minacce

Parcheggiatori abusivi
tra illegalità e minacce

 
Spara a ex datore lavoroarrestato pescatore 40enne

Trani, spara a ex datore lavoro arrestato pescatore 40enne

 
Festa patronale crisi di donazioni

Festa patronale
crisi di donazioni

 
Sbarre abbassate e disagi cittadini stufi di attendere

Sbarre abbassate e disagi
cittadini stufi di attendere

 
Stop alla xylella nasce Save the Olives

Stop alla xylella
nasce Save the Olives

 

GDM.TV

Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 

PHOTONEWS