Cerca

tentata truffa

Vuol vendere tablet inesistenti
ai docenti della scuola del figlio
arrestato un 42enne a Barletta

Vuol vendere tablet inesistenti ai docenti della scuola del figlio arrestato un 42enne a Barletta

BARLETTA - Ha tentato di vendere ad insegnati della scuola primaria frequentata dal figlio dei tablet inesistenti, invogliandoli con un prezzo stracciato, al fine di intascare un acconto sul prezzo totale dei dispositivi e truffarli. Ha quindi mentito sul suo lavoro, sui tablet e sull' offerta imperdibile che millantava ai docenti. Gli insegnanti lo hanno capito, hanno raccontato ai carabinieri della proposta ricevuta e i militari hanno arrestato l’uomo in flagranza di reato, intento a raccogliere dagli insegnanti la caparra per i tablet.

È accaduto a Barletta, dove in manette è finito un 42enne del posto, con l’accusa di tentata truffa. L’uomo, in particolare, presentandosi come rappresentante di una società telefonica, aveva proposto agli insegnanti della scuola primaria frequentata da suo figlio, di acquistare dei tablet al prezzo di 80 euro, cosa possibile solo se ne avessero acquistati un numero minimo, sufficiente a mettere insieme un acconto, totale, di mille euro. Erano stati tutti questi dettagli a insospettire gli insegnanti, oltre all’insistenza del venditore e alle modalità in cui il tutto veniva loro proposto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400