Cerca

Chiusa l'inchiesta sulla discarica di Trani 21 indagati, due ex sindaci

Chiusa l'inchiesta sulla discarica di Trani 21 indagati, due ex sindaci
TRANI - Stava per esplodere quando, poco meno di un anno fa, il 15 gennaio scorso, la discarica di Trani fu sequestrata. Oggi, su disposizione della procura di Trani, a 21 persone indagate è stato notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari. Fra gli indagati ci sono due ex sindaci di Trani, Giuseppe Tarantini e Luigi Riserbato, due ex assessori comunali all’ambiente, gli ex amministratori dell’Amiu (società che gestiva la discarica) Antonello Ruggiero e Francesco Sotero, componenti del cda e del collegio sindacale, tecnici e funzionari comunali e regionali del settore Ambiente.

Le accuse, a vario titolo, sono di disastro ambientale, omissione in atti d’ufficio, emissioni in atmosfera non autorizzate, concorso in turbata libertà degli incanti, corruzione aggravata e gestione continuata di rifiuti in mancanza dell’Aia, l’Autorizzazione integrata ambientale. 

Nell’atto di accusa della Procura, redatto dal pm Michele Ruggiero, si parla di fuoriuscite di gas come fossero geyser. Problemi all’ambiente erano stati causati anche dal percolato, filtrato fin nelle falde acquifere. Fu infatti disposto dalle autorità e dalle istituzioni competenti persino il divieto, nei pressi del sito, di attingere acqua dai pozzi per uso irriguo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400