Cerca

Crac Divina Provvidenza torna libera suor Marcella

Crac Divina Provvidenza torna libera suor Marcella
BARI – Torna in libertà suor Marcella Cesa, coinvolta nell’indagine della Procura di Trani sul crac dell’ente ecclesiastico Divina Provvidenza di Bisceglie. Lo ha deciso la quinta sezione penale della Cassazione che ha annullato il provvedimento con il quale il tribunale del Riesame di Bari, il 2 luglio scorso, aveva confermato l’ordinanza di misura cautelare agli arresti domiciliari nei confronti della Madre Superiora. Lo rende noto il difensore della suora, l’avv. Francesco Paolo Sisto. A suor Marcella la Procura di Trani contesta il reato di associazione per delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta.

"La Suprema Corte ha cancellato il provvedimento cautelare - dichiara l’avv. Sisto in una nota – ritenendo insussistenti sia i gravi indizi di colpevolezza, sia le esigenze cautelari. La religiosa non doveva essere arrestata. Tanto rafforza il convincimento che l’istituzione religiosa è sempre stata osservante non soltanto di regole etiche, ma anche e soprattutto di regole giuridiche".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400