Mercoledì 15 Agosto 2018 | 15:01

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Vendevano farmaci  rubati in Puglia sette persone arrestate

Vendevano farmaci  rubati in Puglia sette persone arrestate
LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Sette persone sono state arrestate dai carabinieri di Lamezia Terme e del Nas di Catanzaro perchè accusate di aver ricettato ingenti quantitativi di farmaci provenienti da rapine e furti commessi in tutt'Italia. Gli arresti, di cui 2 in carcere e 5 ai domiciliari, sono stati eseguiti in esecuzione di una ordinanza di custodia. Le indagini sono dirette dalla Procura di Lamezia Terme. Eseguite quaranta perquisizioni in Lazio, Campania, Puglia e Sicilia, tra cui sedici farmacie e cinque società che si occupano della vendita di farmaci.

I Carabinieri di Lamezia Terme, nel corso delle indagini, sono riusciti a ricostruire i canali utilizzati per la vendita dei farmaci provenienti da rapine e furti compiute in molte regioni italiane.

Gli investigatori sono riusciti a ricostruire anche i ruolo svolto da ogni persona arrestata nell’ambito dell’organizzazione che si occupava di custodire i farmaci rubati e successivamente di rivenderli in farmacie su tutto il territorio italiano. Le basi operative erano nel Lazio, Campania, Puglia e Sicilia. La gran parte dei furti e delle rapine sarebbero stati commessi in Puglia.

Sono complessivamente 133 mila, per un valore di 3,5 milioni di euro, le confezioni di farmaci rubati sequestrate.

Le indagini hanno avuto inizio nel novembre dell’anno scorso dopo l’arresto di Francesco Galati, trovato in possesso di alcuni farmaci frutto di una rapina effettuata a Canosa di Puglia. Durante le indagini gli investigatori hanno individuato i componenti di una organizzazione che aveva come base logistica Lamezia Terme e si occupava della ricettazione dei farmaci provento di rapine e furti compiute in Lazio, Campania, Puglia e Sicilia.

Le sette persone arrestate, due in carcere e cinque ai domiciliari, sono accusate a vario titolo di associazione per delinquere e ricettazione in concorso. Si tratta di Carmelo Roccazzella, 60 anni, di Aci Catena (Catania) e Nicola Fucci, 50 anni, di Andria. Ai domiciliari Mario Porzio, 81 anni, di Napoli; Roberto Luniddi, 63 anni, di Roma; Vito Ruta, di 53 anni, di Andria; Pietro Sito, 48 anni, di Torre Annunziata (Napoli) ed Eduardo Lambiase, 35 anni, di Terlizzi (Bari). Sono state denunciate a piede libero altre cinque persone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari e Trani, altri 4 mortiin due incidenti stradali

Bari, muoiono madre e figlia
Trani, 2 morti dopo il mare

 
Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

 
Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

 
Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

 
Bisceglie, tour turistico di notteal cimitero: scoppia la polemica

Bisceglie, tour turistico di notte
al cimitero: scoppia la polemica

 
Caso Barletta, Caracciolo a Mennea:«Getti fango per il posto in giunta»

Caso Barletta, Caracciolo a Mennea: «Getti fango per il posto in giunta»

 
Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

 
Barletta, ecco chi è il regista della crisiMennea (Pd) accusa il dem Caracciolo

Barletta, ecco chi è il regista della crisi. Mennea (Pd) accusa il dem Caracciolo

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS