Cerca

Bambina morta a Trinitapoli Autopsia: no maltrattamenti

Bambina morta a Trinitapoli Autopsia: no maltrattamenti
FOGGIA – Non è morta a causa di percosse o maltrattamenti la bambina di due anni, di Trinitapoli, in provincia di Barletta – Andria – Trani, il cui decesso è avvenuto sabato mattina, nella sua abitazione. Sulla sua morte la procura ha aperto indagini per omicidio volontario.

Conferita nel pomeriggio l’autopsia, con la previsione che sarebbe stata effettuata domani, si è invece conclusa questa sera e queste sono le conclusioni a cui è giunto il medico legale Ruggiero Parente.

Ora si attende il risultato degli esami tossicologici, utili a confermare o escludere il collegamento fra la morte della piccola e la eventuale erronea somministrazione dei farmaci che prendeva per il deficit neurologico di cui era affetta.

Altri esami saranno utili a capire se la bambina possa essere morta per asfissia. Nonostante la procura indaghi per omicidio volontario, sul registro degli indagati non risulta alcun inscritto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400