Giovedì 16 Agosto 2018 | 02:15

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Bambina morta a Trinitapoli mercoledì prevista l'autopsia

Bambina morta a Trinitapoli mercoledì prevista l'autopsia
TRINITAPOLI (BARLETTA – ANDRIA – TRANI) - Sarà compiuta mercoledì l’autopsiadella bambina di due anni, di Trinitapoli, trovata morta dai soccorritori sabato mattina, nella abitazione dove viveva con sua madre, due fratelli e il convivente della donna e sul cui decesso indaga la procura di Foggia per omicidio volontario.

La piccola, tra l’altro, secondo quanto emerso durante le indagini e confermato oggi all’ANSA dagli investigatori, è figlia di due fratellastri, figli della stessa mamma i quali, insieme, hanno avuto tre bambini, tra i quali la piccola di due anni.

Una segnalazione inviata dai sanitari dell’ospedale "Dimiccoli" di Barletta ai servizi sociali del comune di Trinitapoli, dopo che la bambina era stata visitata per una caduta accidentale in casa, secondo quanto raccontato dalla mamma, ha gettato da subito il sospetto su presunti maltrattamenti subiti dalla piccola che presentava sul corpo numerosi lividi. I presunti maltrattamenti subiti potrebbero essere causa della morte oppure, come raccontato sempre dalla mamma della piccola, a provocare il decesso della bambina potrebbe essere stato un errore nella somministrazione di farmaci che la piccola prendeva ogni giorno, perchè affetta da un deficit neurologico.

I carabinieri, fra sabato e oggi, hanno sequestrato, per le indagini, le cartelle cliniche dell’ospedale di Barletta e anche dell’ospedale pediatrico "Giovanni XXIII" di Bari, dove la piccola era stata portata negli ultimi giorni di ottobre ed era rimasta fino a poco più di 24 ore prima di morire. Gli investigatori hanno sentito la madre della bambina, il suo attuale compagno, i nonni materni e anche il resto della famiglia. I genitori della bimba morta sono entrambi disoccupati. Sul registro degli indagati non compare ancora alcun nome, situazione che non potrà andare oltre domani, quando il pm titolare del fascicolo d’inchiesta, Rossella Pensa, conferirà formalmente l’incarico per l’autopsia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Barletta, risiko al Comune:giorni decisivi per la crisi

Barletta, risiko al Comune:
giorni decisivi per la crisi

 
Bari e Trani, altri 4 mortiin due incidenti stradali

Bari, muoiono madre e figlia
Trani, 2 morti dopo il mare

 
Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

 
Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

 
Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

 
Bisceglie, tour turistico di notteal cimitero: scoppia la polemica

Bisceglie, tour turistico di notte
al cimitero: scoppia la polemica

 
Caso Barletta, Caracciolo a Mennea:«Getti fango per il posto in giunta»

Caso Barletta, Caracciolo a Mennea: «Getti fango per il posto in giunta»

 
Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS