Cerca

Da Barletta in pellegrinaggio fino a San Giovanni Rotondo

Da Barletta in pellegrinaggio fino a San Giovanni Rotondo
BARLETTA - In tredici sono partiti a notte fonda dalla Città della Disfida e, a piedi, percorrendo la «Salinelle», hanno raggiunto prima Manfredonia, dove hanno incontrato altri quindici pellegrini, e poi seguendo antichi percorsi sono arrivati a San Giovanni Rotondo. Qui, in omaggio a San Pio, hanno consegnato ai frati cappuccini una icona, realizzata su legno antico dall’ebanista Ruggiero Graniero, che raffigura la Madonna dello Sterpeto. L’immagine è stata realizzata da Teresa Piccolo. Oltre ottanta i chilometri percorsi dai pellegrini animati da sentimenti senza tempo che si propongono di ripetere l’esperienza su altri percorsi religiosi ad iniziare da alcuni tratti della famosissima via Francigena.

«È stata un’esperienza bellissima - precisa Gianni Corsini - è la prima volta che percorro a piedi notte la “Salinelle” ed è stato qualcosa di veramente spettacolare. Abbiamo apprezzato una strada percorsa tante altre volte ma che, senza il traffico delle auto, offre un paesaggio affascinante».
«Sono tornato diverso, profondamente diverso - aggiunge Emanuele Doronzo - l’aspetto spirituale è stato centrale ma posso assicurare che con questa iniziativa abbiamo coniugato l’aspetto sportivo con quello culturale e con quello religioso. .Un vero e proprio ponte che ha unito la Madonna dello Sterpeto con Padre Pio, un santo al quale noi tutti ci sentiamo devoti». [p.cur.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400