Cerca

Barletta, sequestrati beni per 1,5 mln di euro a una famiglia di spacciatori

Barletta, sequestrati beni per 1,5 mln di euro  a una famiglia di spacciatori
BARLETTA - Un patrimonio del valore di un milione e mezzo di euro, detenuto da un nucleo familiare di Barletta, i cui componenti sono stati arrestati dalla Polizia di Stato tre mesi fa per spaccio di stupefacenti, è stato sequestrato stamane da agenti del Commissariato e da militari della Guardia di Finanza.

A finire in carcere a maggio scorso erano stati padre, madre e due figli trovati in possesso di 113 dosi di cocaina, 4 involucri di marijuana, 1 involucro di eroina, 2 bilancini, sostanza da taglio e materiale per il confezionamento. In quella occasione furono sequestrati 46.700 euro in contanti, custoditi nella cassaforte dell’abitazione. 

A seguito degli arresti e dei sequestri l’autorità giudiziaria di Trani dispose accertamenti patrimoniali, poi condotti dalle Fiamme Gialle di Barletta e dalla Polizia che hanno ricostruito le fonti di sostentamento della famiglia nel periodo dal 1998 fino al 2014. I finanzieri hanno accertato come la situazione reddituale della famiglia fosse sproporzionata rispetto al tenore di vita.

A fronte di redditi, percepiti peraltro da un unico componente familiare per circa 100.000 euro, nel periodo in esame la famiglia ha sostenuto spese per oltre 300.000, acquistando immobili ed auto. Il gip del Tribunale di Trani, Francesco Messina, accogliendo la richiesta del pm Silvia Curione, ha disposto il sequestro preventivo di 8 unità immobiliari, 4 vetture e un motociclo Yamaha.

Oggetto del provvedimento anche l’azienda di famiglia, ritenuta dagli inquirenti una copertura dell’attività illegale, che in seguito alle indagini si è scoperto essere quasi costantemente in perdita. Sotto sequestro sono finiti anche i conti correnti bancari con un saldo complessivo di oltre 80.000 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400