Mercoledì 15 Agosto 2018 | 15:03

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

A spasso senza guinzaglio bimbo di 8 anni azzannato da due rottweiler a Barletta

A spasso senza guinzaglio bimbo di 8 anni azzannato da due rottweiler a Barletta
BARLETTA - Urla di terrore e di dolore. Due rottweiler azzannano il corpicino di un bambino che stava giocando sul bagnasciuga. E solo per una inezia non si è sfiorata la tragedia ieri pomeriggio sulla litoranea di Ponente a Barletta. A pagarne le conseguenze, come detto, è stato un bimbo di otto anni, giunto in codice rosso al «Mons. Dimiccoli». Le sue condizioni sono subito apparse disperate avendo riportato numerose ferite su tutto il corpo, soprattutto all’altezza del bacino. In serata è stata sottoposto ad un delicato intervento chirurgico ma, fortunatamente, per i camici bianchi del nosocomio barlettano, non è in pericolo di vita.

Il bambino, in compagnia della madre e di una sua amica, erano ieri pomeriggio in riva al mare, in prossima di un lido che comunque era chiuso. All’improvviso, pare, i due cani, probabilmente sfuggiti al controllo dei padroni (sarebbero i titolari dello stabilimento balneare), si sono avvicinati al minore che era intento a giocare. È stata questione di attimi. Le fauci dei due molossi erano già sul corpicino che nulla ha potuto per sottrarsi alle belve. I due rottweiler hanno azzannato ripetutamente lo sfortunato bambino, scaraventandolo a terra come se fosse un pupazzo.

Le sue urla hanno fatto accorrere la madre e l’amica che, terrorizzate, hanno cercato di allontanare i cani, rimediando anche loro ferite e lesioni giudicate guaribili in una decina di giorni. Messi in fuga i molossi, il bambino è stato soccorso da un equipaggio del «118» e trasportato d’urgenza in ospedale. Il caso, inevitabilmente, è finito al vaglio dei carabinieri della Compagnia che hanno avviato le indagini per ricostruire quanto è accaduto sulla spiaggia e per accertare eventuali responsabilità o negligenza nella custodia dei due cani. Una cosa è certa: questa volta non c’entra il randagismo. Gli animali erano liberi e senza museruola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari e Trani, altri 4 mortiin due incidenti stradali

Bari, muoiono madre e figlia
Trani, 2 morti dopo il mare

 
Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

 
Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

 
Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

 
Bisceglie, tour turistico di notteal cimitero: scoppia la polemica

Bisceglie, tour turistico di notte
al cimitero: scoppia la polemica

 
Caso Barletta, Caracciolo a Mennea:«Getti fango per il posto in giunta»

Caso Barletta, Caracciolo a Mennea: «Getti fango per il posto in giunta»

 
Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

 
Barletta, ecco chi è il regista della crisiMennea (Pd) accusa il dem Caracciolo

Barletta, ecco chi è il regista della crisi. Mennea (Pd) accusa il dem Caracciolo

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS