Cerca

Un infarto nella notte muore vescovo di Molfetta

Un infarto nella notte muore vescovo di Molfetta
MOLFETTA  – E' morto ieri sera per un infarto, all’età di 67 anni, monsignor Luigi Martella, vescovo di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi. Martella era stato nominato vescovo nel 2001 ed era diventato il secondo successore di Antonio Bello, per tutti don Tonino, del quale aveva introdotto l'iter della causa di beatificazione nel 2008.

Negli ultimi anni il presule aveva anche ricoperto un importante incarico nella vicenda relativa al crac multi-milionario delle case di cura pugliesi della Divina Provvidenza, al centro di un’inchiesta della Procura di Trani che ha portato a dieci ordini di custodia cautelare per associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta, tra cui la richiesta d’arresto del senatore Ncd Antonio Azzollini, presidente della Commissione Bilancio del Senato.

Mons. Martella era anche citato nelle carte dell’inchiesta in quanto, con decreto datato 22 ottobre 2013, era stato nominato dal Vaticano, in particolare dal dicastero per gli Istituti di Vita Consacrata, "commissario apostolico" per la Congregazione delle Ancelle della Divina Misericordia, per la quale parallelamente era partita la procedura fallimentare a causa del gravissimo stato di indebitamento e insolvenza.

Il presule, in data 14 novembre 2013, da un lato aveva revocato e sciolto gli organi di amministrazione ordinaria e straordinaria dell’Ente, dall’altro aveva nominato suo "delegato vicario", appunto per le funzioni di ordinaria e straordinaria amministrazione, Giuseppe Profiti, allora presidente dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, di proprietà della Santa Sede.

Profiti, intercettato nell’inchiesta di Trani, compare in conversazioni telefoniche con il cardinale Giuseppe Versaldi e con l’ex segretario di Stato Tarcisio Bertone mentre discute su 30 milioni di euro ottenuti dal Bambino Gesù attraverso la legge di stabilità per i quali – secondo gli inquirenti – c'era la volontà di utilizzarli per consentire la 'riconquistà dell’altro ospedale romano Idi (Istituto Dermopatico dell’Immacolata) da parte della Congregazione dei Padri Concezionisti, in seguito all’amministrazione straordinaria della struttura, al centro anch’essa di un’altra indagine giudiziaria. In una di queste intercettazioni, Versaldi suggerisce a Profiti di tacere al Papa di questi 30 milioni e della loro destinazione.

I funerali di mons. Martella saranno celebrati domani alle 16,30 nella Cattedrale di Molfetta, presieduti da mons. Francesco Cacucci, arcivescovo di Bari-Bitonto e presidente della Conferenza episcopale di Puglia. "Il tragico evento – si legge in una nota della Diocesi – lascia umanamente disarmati i famigliari di don Gino, il Vicario don Mimmo Amato, tutto il Clero diocesano e le comunità cittadine della diocesi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400