Cerca

L'arma di un agguato trovata a casa di 17enne

L'arma di un agguato trovata a casa di 17enne
BARLETTA – Ha nascosto per otto mesi l’arma, una pistola modificata idonea a sparare, utilizzata nell’ottobre scorso in un agguato. Agenti del commissariato di Barletta l'hanno trovata nell’abitazione di un 17enne del posto, che è stato arrestato e dovrà rispondere di detenzione di arma clandestina e anche di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, poichè aveva in casa anche alcuni grammi di marijuana, bilancini e materiale per il confezionamento della droga in dosi.

Già subito dopo l’agguato, hanno ricostruito gli investigatori, compiuto il 15 ottobre 2014, in cui venne ferito alle gambe il 22enne Emanuele Ardillo, con precedenti penali, la polizia, che aveva arrestato tre persone, compì una perquisizione nell’abitazione del 17enne, sospettando che a lui i tre avessero affidato in custodia l’arma utilizzata. Nell’appartamento gli agenti trovarono 28 cartucce del calibro di quelle usate nell’agguato, ma non l’arma, e il mezzo, una bici elettrica, utilizzata dall’esecutore materiale.

Il 17enne riferì alla polizia di aver nascosto l’arma in un terreno di campagna ma di non sapere indicare il luogo preciso. Indagini successive hanno però consentito agli agenti di ritenere che quell'arma si trovasse ora in casa del 17enne, dove, effettivamente, l’hanno trovata e sequestrata, insieme alla marijuana. Oltre all’arma modificata idonea a sparare, il ragazzo deteneva anche una pistola giocattolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400