Cerca

Inchiesta a Trani si dimette presidente del consiglio comunale

TRANI – Ha fatto protocollare e, dunque, ha ufficializzato questa mattina le sue dimissioni, già annunciate ieri, il presidente del consiglio comunale di Trani, Fabrizio Ferrante (Pd). "Oggi credo che la storia di questa consiliatura sia segnata, ormai inesorabilmente – spiega con riferimento implicito all’inchiesta giudiziaria che ha coinvolto il sindaco, Luigi Riserbato (esponente della 'Puglia prima di tuttò) – a prescindere dal consolidamento delle dimissioni rassegnate dal sindaco. Di questo bisogna prendere atto e lo faccio"
Inchiesta a Trani si dimette presidente del consiglio comunale
TRANI – Ha fatto protocollare e, dunque, ha ufficializzato questa mattina le sue dimissioni, già annunciate ieri, il presidente del consiglio comunale di Trani, Fabrizio Ferrante (Pd). "Oggi credo che la storia di questa consiliatura sia segnata, ormai inesorabilmente – spiega con riferimento implicito all’inchiesta giudiziaria che ha coinvolto il sindaco, Luigi Riserbato (esponente della 'Puglia prima di tuttò) – a prescindere dal consolidamento delle dimissioni rassegnate dal sindaco. Di questo bisogna prendere atto e lo faccio".

Ferrante è rimasto in carica "perchè era importante – scrive in una nota inviata da Palazzo di città – che qualcuno continuasse a interloquire con le istituzioni del territorio, come infatti mi era stato chiesto da più parti". Nella nota Ferrante va oltre, parlando di primarie, definendole strumento naturale del suo partito, il Pd, e annunciando che lui ci sarà. Ferrante si era candidato alle primarie anche per le amministrative del 2012, vincendole, ma la coalizione di centrosinistra e il Pd, che venne commissariato, decisero di candidare a sindaco l’avvocato Ugo Operamolla. Quest’ultimo fu poi sconfitto dal sindaco uscente, Luigi Riserbato, attualmente agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta della procura di Trani sui presunti intrecci fra politica e affari in città.
Il 19 gennaio prossimo scade il termine utile a Riserbato per ritirare le dimissioni già presentate. Se le dimissioni saranno confermate, a Trani si tornerà a votare per l’elezione del sindaco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400