Cerca

«Truffa derivati» Bazoli e Passera a giudizio a Trani Reato contestato anche a Tempini

TRANI – Per due episodi di concorso in truffa pluriaggravata e continuata, la procura di Trani ha citato in giudizio gli ex vertici di Banca Intesa e Banca Caboto (ora gruppo Intesa-San Paolo). Ai 15 imputati viene contestata la negoziazione di prodotti derivati di tipo 'swap' ritenuti truffaldini.
«Truffa derivati» Bazoli e Passera a giudizio a Trani Reato contestato anche a Tempini
TRANI – Per due episodi di concorso in truffa pluriaggravata e continuata, la procura di Trani ha citato in giudizio gli ex vertici di Banca Intesa e Banca Caboto (ora gruppo Intesa-San Paolo). Ai 15 imputati viene contestata la negoziazione di prodotti derivati di tipo 'swap' ritenuti truffaldini. Tra gli imputati Giovanni Bazoli, presidente del consiglio di sorveglianza di Banca Intesa San Paolo ed ex presidente del Cda, e Corrado Passera, ex ministro per lo sviluppo economico e AD sino al 2011.

Ai vertici dei due istituti di credito viene contestato di aver seguito, tra ottobre 2004 e settembre 2011, un "medesimo disegno criminoso consistente nella volontà di avvantaggiare la banca e farle conseguire, in violazione dei principi normativi della buona fede contrattuale e di quelli regolari della condotta degli intermediari finanziari, un crescente profitto in danno della clientela più inesperta”.

I due imprenditori parti offese del reato di truffa sono stati – secondo il pm Michele Ruggiero – qualificati nei contratti sottoscritti come "operatore qualificato", pur "senza avere ricevuto alcuna informazione sul tipo di derivati, sulla nozione di 'operatore qualificatò e sulle conseguenze scaturenti dalla sottoscrizione di quella dichiarazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400