Cerca

Assunzioni Provincia Bat «Una storia incredibile gli atti vanno annullati»

ANDRIA - «Questa storia ha davvero dell’incredibile: come è possibile che la determina con la quale la Provincia approva l’affidamento della somministrazione di lavoro interinale rechi la data del 10 ottobre e il relativo contratto sia stato firmato il giorno prima, vale a dire il 9 ottobre?». Michele Lamacchia (Partito democratico), sindaco di San Ferdinando, ieri ha acquisito documentazione «molto interessante» negli uffici della Provincia, ad Andria
Assunzioni Provincia Bat «Una storia incredibile gli atti vanno annullati»
ANDRIA - «Questa storia ha davvero dell’incredibile: come è possibile che la determina con la quale la Provincia approva l’affidamento della somministrazione di lavoro interinale per il progetto Garanzia Giovani rechi la data del 10 ottobre e il relativo contratto con la Talea srl sia stato firmato il giorno prima, vale a dire il 9 ottobre? Siamo nel regno della telepatia, dell’astrologia o di che altro?».

Michele Lamacchia (Partito democratico), sindaco di San Ferdinando, ieri mattina ha acquisito documentazione «molto interessante» negli uffici della Provincia, ad Andria. E aggiunge: «Più mi documento su questa storia, più sono allibito. Per realizzare il progetto Garanzia Giovani, la Provincia di Barletta, Andria, Trani ha messo in campo tante incongruenze e illegittimità da far paura. Ad esempio: le otto assunzioni a tempo determinato sono state effettuate per il 2014 e il 2015, ma le risorse finanziarie coprono solo alcuni mesi dell’anno in corso. E poi?».

Lamacchia prosegue: «Il 4 novembre corso, il segretario generale della Provincia, Maria De Filippo, nella sua funzione di controllo della regolarità amministrativa degli atti, ha fatto presente al dirigente del settore Politiche comunitarie, Francesco Sciannamea, e al dirigente del Settore finanziario, Caterina Navach, nonché al presidente della Provincia, Francesco Spina, l’esito negativo dell’esame effettuato, con susseguente ed annesso invito di procedere all’annullamento in via di autotutela degli atti fin lì prodotti. Finora nessuno ha fatto alcunché. Perché questa inerzia?».

In attesa che qualcuno risponda in maniera esauriente ai quesiti, intanto, l’Ufficio per il Collocamento mirato della Provincia di Barletta - Andria - Trani ha emanato un avviso di selezione pubblica riservata a soggetti disabili per la copertura a tempo indeterminato di un’unità di operatore con la qualifica di “Addetto alle attività amministrative” (categoria B), da impiegare presso il Comune di Barletta». «L’avviso - fa sapere l’ufficio stampa della Provincia - è riservato ai soggetti disabili iscritti nell’elenco del Collocamento Mirato della Provincia; raccolte le candidature, si procederà a redigere la relativa graduatoria dei candidati che sarà trasmessa all’ente richiedente. Quest’ultimo provvederà ad effettuare una prova di idoneità. E’ possibile presentare istanza di candidatura entro le ore 12 del 12 dicembre prossimo». Ancora: «Per consultare l’avviso e la relativa modulistica si rimanda alla sezione “Bandi” del portale istituzionale della Provincia, all’indirizzo www.provincia.bt.it. Per ulteriori informazioni è possibile inviare una mail all’indirizzo g.dicorato@provincia.bt.it».

Iniziativa davvero encomiabile quella di dare pubblicità alla richiesta di un “Addetto alle attività amministrative” di cui sopra. La domanda, come si dice, sorge sponyanea: procedere analogamente per gli otto tutor del progetto Garanzia Giovani sarebbe stato davvero così sconveniente?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400