Cerca

Digitale terrestre: disagi la vicenda in Prefettura

di ROSALBA MATARRESE
MINERVINO - Vicenda «scarsa qualità del digitale terrestre» a Minervino. La questione fa tappa nella prefettura di Barletta. Il coordinatore di Forza Italia, l’avv. Michele Melacarneè stato infatti ricevuto dal Prefetto di Barletta. Nel corso dell’incontro si è parlato della ormai annosa vicenda della ricezione del digitale terrestre a Minervino
Digitale terrestre: disagi la vicenda in Prefettura
di ROSALBA MATARRESE

MINERVINO - Vicenda «scarsa qualità del digitale terrestre» a Minervino. La questione fa tappa nella prefettura di Barletta. Il coordinatore di Forza Italia, l’avv. Michele Melacarneè stato infatti ricevuto dal Prefetto di Barletta. Nel corso dell’incontro si è parlato della ormai annosa vicenda della ricezione del digitale terrestre a Minervino. Una battaglia che l’avvocato Melacarne ha sposato da tempo con iniziative, raccolte di firme, lettere e infine ricorso al tribunale di Trani.

Da quel che si è appreso al termine dell’incontro anche il prefetto avrebbe rassicurato il coordinatore del centro murgiano che si attiverà concretamente per la comunità minervinese, che da anni, a partire dall’ avvio dello switch off e cioè dal 2012, deve fare i conti con un segnale tv altalenante, che va e che viene. Il prossimo step è la raccolta di firme da presentare proprio al prefetto della Provincia di Barletta Andria Trani.
E così Forza Italia si è subito attivata e ha avviato una nuova campagna di raccolta firme per riproporre con forza la questione «digitale terrestre». La nuova petizione sarà ripresentata al Prefetto, al nuovo presidente della Bat Francesco Spina e agli organismi competenti, tra cui la Rai.

La raccolta delle firme è stata dunque avviata e proseguirà sino a fine ottobre, tutti i pomeriggi. Chi vuole firmare la sottoscrizione può farlo andando nella sede di Forza Italia in Corso De Gasperi n. 3. Insomma l’ennesima battaglia per tentare di accendere i riflettori sul problema della scarsa ricezione del digitale terrestre a Minervino che proprio nelle ultime settimane si è riproposta con forza. Da evidenziare che anche l’amministrazione comunale guidata da Rino Superbo si è mossa in tal senso per accendere i riflettori sul problema e interessare gli enti competenti.

Poter guardare i programmi Tv e il servizio pubblico è a nostro avviso di grande importanza e si lega alla necessità di informarsi dai mezzi televisivi soprattutto da parte di chi non ne ha altri a disposizione. Per chi lavora o ha dimestichezza con il web, è facile guardare Report con le sue inchieste su streaming o leggere della manovra finanziaria del Governo su un quotidiano cartaceo o on line. Vogliamo però metterci nei panni della casalinga e dell’anziano che non ha la connessione ad Internet e non acquista un quotidiano e che ieri non ha potuto, facciamo degli esempi ovviamente, guardare l’inchiesta di Report o seguire il premier Matteo Renzi ospite da Barbare D’Urso? Ieri infatti i canali Rai e Mediaset erano completamente oscurati a Minervino. Il segnale era completamente assente almeno in alcune zone della città, come la zona Faro. Si attendono interventi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400