Venerdì 17 Agosto 2018 | 03:54

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Tentarono un omicidio ad Andria nel 2007 pregiudicati arrestati La vittima si finse morto

BARI – Sette anni dopo i fatti, due pluripregiudicati di Andria sono stati arrestati dai carabinieri per tentativo di omicidio, detenzione abusiva di armi e munizioni, ricettazione, danneggiamento a seguito di incendio con l’aggravante di aver favorito un clan mafioso. Si tratta di Francesco Nicolamarino, di 43 anni, e di Nicola Sgaramella, di 39, entrambi ritenuti appartenenti al clan mafioso andriese Pastore-Lapenna. Il tentato omicidio si inserisce in una cruenta guerra tra clan che ha minato la tranquillità della città di Andria tra il 1998 e il 2007
Tentarono un omicidio ad Andria nel 2007 pregiudicati arrestati La vittima si finse morto
BARI – Sette anni dopo i fatti, due pluripregiudicati di Andria sono stati arrestati dai carabinieri per tentativo di omicidio, detenzione abusiva di armi e munizioni, ricettazione, danneggiamento a seguito di incendio con l’aggravante di aver favorito un clan mafioso. Si tratta di Francesco Nicolamarino, di 43 anni, e di Nicola Sgaramella, di 39, entrambi ritenuti appartenenti al clan mafioso andriese Pastore-Lapenna.

Il tentato omicidio – secondo la Dda di Bari – si inserisce in una cruenta guerra tra clan che ha minato la tranquillità della città di Andria tra il 1998 e il 2007. A fronteggiarsi due potenti clan mafiosi locali, i Pesce-Pistillo da un lato e i Pastore-Lapenna dall’altro, sullo sfondo il controllo del traffico di sostanze stupefacenti. L’agguato risale al pomeriggio del 29 agosto 2007: due persone a bordo di una potente Audi A8 rubata raggiungono la centralissima piazza Murri di Andria e sparano 32 colpi di mitra contro Pietro Dell’Endice, pregiudicato, all’epoca dei fatti 24/enne. Il giovane viene ferito al torace e agli arti. Il killer si avvicina alla vittima per sparare il colpo di grazia alla testa ma si accorge di aver finito le munizioni. Quindi, si accanisce sul corpo di Dell’Endice, colpendolo ripetutamente e dicendogli "oggi sei morto". In realtà la vittima, fingendosi morta, se la cava con profonde ferite.

L'attività investigativa, avvalorata dalle dichiarazioni di sei collaboratori di giustizia, avrebbe consentito di accertare che il duplice movente del fatto di sangue era da ricondurre, da una parte ad incomprensioni relative alla ripartizione delle piazze di spaccio di sostanze stupefacenti, dall’altra per vendicare un altro tentativo di omicidio verificatosi un anno prima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Barletta, risiko al Comune:giorni decisivi per la crisi

Barletta, risiko al Comune:
giorni decisivi per la crisi

 
Bari e Trani, altri 4 mortiin due incidenti stradali

Bari, muoiono madre e figlia
Trani, 2 morti dopo il mare

 
Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

 
Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

 
Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

 
Bisceglie, tour turistico di notteal cimitero: scoppia la polemica

Bisceglie, tour turistico di notte
al cimitero: scoppia la polemica

 
Caso Barletta, Caracciolo a Mennea:«Getti fango per il posto in giunta»

Caso Barletta, Caracciolo a Mennea: «Getti fango per il posto in giunta»

 
Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

 

GDM.TV

Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 

PHOTONEWS