Mercoledì 15 Agosto 2018 | 15:03

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Corato, accoltella vicina perché i bambini facevano troppo chiasso

CORATO - Ai domiciliari una 28enne. Stanca per schiamazzi e grida di alcuni bambini che erano soliti giocare nei pressi della sua abitazione, ha avuto una discussione con una 32enne, sua conoscente e madre dei ragazzini. Nel corso della lite sarebbe passata alle vie di fatto impugnando un coltello alla mano e raggiungendo l’abitazione della donna. Una volta lì, previa forzatura della porta avrebbe fatto irruzione in casa aggredendo la malcapitata con alcuni fendenti al braccio ed alla spalla. I carabinieri hanno bloccato la 28enne per strada con il coltello tra le mani. La vittima ha riportato lesioni giudicate guaribili in due settimane
Corato, accoltella vicina perché i bambini facevano troppo chiasso
CORATO - I Carabinieri della Stazione di Corato hanno arrestato una 28enne incensurata del luogo, ritenuta responsabile di lesioni personali aggravate, violazione di domicilio e porto abusivo di armi.

La giovane stanca per schiamazzi e grida di alcuni bambini che erano soliti giocare nei pressi della sua abitazione, ha avuto una discussione con una 32enne, sua conoscente e madre dei ragazzini. Nel corso della lite sarebbe passata alle vie di fatto impugnando un coltello alla mano e raggiungendo l’abitazione della donna.

Una volta lì, previa forzatura della porta avrebbe fatto irruzione in casa aggredendo la malcapitata con alcuni fendenti al braccio ed alla spalla. Sul posto, su segnalazione al numero di emergenza “112” effettuata da alcuni vicini per una donna in strada armata di coltello, sono intervenuti i carabinieri che hanno bloccato la 28enne sottoponendo a sequestro l’arma.

La vittima, soccorsa da personale sanitario del locale ospedale, ha riportato lesioni giudicate guaribili in due settimane. La giovane invece, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato collocata ai domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari e Trani, altri 4 mortiin due incidenti stradali

Bari, muoiono madre e figlia
Trani, 2 morti dopo il mare

 
Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

 
Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

 
Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

 
Bisceglie, tour turistico di notteal cimitero: scoppia la polemica

Bisceglie, tour turistico di notte
al cimitero: scoppia la polemica

 
Caso Barletta, Caracciolo a Mennea:«Getti fango per il posto in giunta»

Caso Barletta, Caracciolo a Mennea: «Getti fango per il posto in giunta»

 
Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

 
Barletta, ecco chi è il regista della crisiMennea (Pd) accusa il dem Caracciolo

Barletta, ecco chi è il regista della crisi. Mennea (Pd) accusa il dem Caracciolo

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS