Mercoledì 15 Agosto 2018 | 15:00

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

«Barletta non dimentichi il crollo del 3 ottobre»

BARLETTA - «Il crollo della palazzina di via Roma del 3 ottobre 2011, ha provocato la morte di cinque persone, ma anche una ferita grande, che ha colpito tutta la città, una ferita ancora aperta perchè non c'è stata l'elaborazione di quel lutto, per questo ho pensato di girare un video in memoria di quel tragico evento». Così il regista barlettano Daniele Cascella parla del suo lavoro, giunto quasi al termine e pronto per essere presentato (nella foto il crollo di 3 anni fa)
«Barletta non dimentichi il crollo del 3 ottobre»
BARLETTA - «Il crollo della palazzina di via Roma del 3 ottobre 2011, ha provocato la morte di cinque persone, ma anche una ferita grande, che ha colpito tutta la città, una ferita ancora aperta perchè non c'è stata l'elaborazione di quel lutto, per questo ho pensato di girare un video in memoria di quel tragico evento». Così il regista barlettano Daniele Cascella parla del suo lavoro, giunto quasi al termine e pronto per essere presentato ufficialmente alla cittadinanza.

«L'amministrazione comunale con l’associazione 'Verità e giustizià stanno mettendo a punto un calendario di manifestazioni per l’anniversario del crollo – spiega – e allora sarà presentato anche il video, il mio desiderio è fare un dono alla città, sarà su internet, visibile sempre, al di là della presentazione, come strumento di memoria e meditazione su quanto accaduto». Sotto le macerie di quella palazzina restarono uccise quattro lavoratrici, Giovanna Sardaro, Tina Ceci, Matilde Doronzo e Antonella Zaza, e la figlia 14enne del loro datore di lavoro, Maria Cinquepalmi. Fra i diversi contributi e pensieri inviati dai barlettani al regista per il suo lavoro c'è anche quello della sorella di Antonella Zaza.
«Ma è importante che ve ne siano tanti altri, me ne sono arrivati da una quindicina da persone che non avevano alcun legame con le vittime di quel crollo, è la prova che quel fatto riguarda tutta la città ed è così, non dimentichiamo - conclude Cascella – che Barletta è la città italiana con il maggior numero di vittime, 80, per mala edilizia».
Il video sarà chiuso lunedì prossimo, fino ad allora sarà possibile inviare un proprio contributo e pensiero all’indirizzo mail cascelladaniele@gmail.com.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari e Trani, altri 4 mortiin due incidenti stradali

Bari, muoiono madre e figlia
Trani, 2 morti dopo il mare

 
Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

 
Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

 
Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

 
Bisceglie, tour turistico di notteal cimitero: scoppia la polemica

Bisceglie, tour turistico di notte
al cimitero: scoppia la polemica

 
Caso Barletta, Caracciolo a Mennea:«Getti fango per il posto in giunta»

Caso Barletta, Caracciolo a Mennea: «Getti fango per il posto in giunta»

 
Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

 
Barletta, ecco chi è il regista della crisiMennea (Pd) accusa il dem Caracciolo

Barletta, ecco chi è il regista della crisi. Mennea (Pd) accusa il dem Caracciolo

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS