Cerca

Formazione per ristoratori Buoni alimenti per i celiaci

CANOSA - Garantire a tutti gli stessi diritti, significa assicurare ad ogni cittadino, in ogni campo, le stesse possibilità. Tra queste, anche quella di potersi sedere a tavola per consumare un pasto “sicuro”. Una garanzia che va data anche alle tante persone celiache, che non possono avvicinarsi al glutine. Oggi 24 settembre e il 1° ottobre due giornate di formazione organizzate dal Servizio igiene alimenti e nutrizione) della Asl Bt
Formazione per ristoratori Buoni alimenti per i celiaci
CANOSA - Garantire a tutti gli stessi diritti, significa assicurare ad ogni cittadino, in ogni campo, le stesse possibilità. Tra queste, anche quella di potersi sedere a tavola per consumare un pasto “sicuro”. Una garanzia che va data anche alle tante persone celiache, che non possono avvicinarsi al glutine, una proteina presente in alcuni cereali quali il grano, orzo, segale, avena e altri cereali della tipica cucina orientale.

Con l’entrata in vigore della legge n.123 del 4 luglio 2005 “recante norme per la protezione dei soggetti malati di celiachia è stato riconosciuto il diritto, ai soggetti affetti da intolleranza permanente al glutine – celiaci -, ad una tutela effettiva che deve concretizzarsi in misure ed interventi diretti a favorire il normale inserimento nella vita sociale. La Regione Puglia, al pari di altre quattro regioni italiane, si è dotata di una norma per garantire la sicurezza dei cibi per i celiaci. Il DGR 890 del 9 maggio 2012 esplica gli indirizzi operativi per coloro che intendono produrre/ somministrare/vendere alimenti senza glutine. Per questo la Asl Bt ha attivato corsi di formazione in materia di celiachia e alimentazione senza glutine per gli operatori della ristorazione privata (ristoranti, pizzerie, gelaterie, pasticcerie, mense aziendali), pubblica (mense scolastiche, universitarie e ospedaliere ) e presso gli Istituti Alberghieri.

La Asl Bt, con il direttore generale Giovanni Gorgoni, ha stipulato una convenzione collaborativa con l’Aic Puglia Onlus, l’Associazione italiana celiachia). L’attività formativa è stata demandata al Sian (il Servizio igiene alimenti e nutrizione) della Asl Bt, diretto dal dott. Pantaleo Magarelli. Sono previsti corsi teorici/pratici, che si stanno già svolgendo nei vari comuni della Asl.

I prossimi incontri si terranno nei giorni 24 settembre (oggi) e 1° ottobre, presso l’Hotel Queen Victoria, (ex strada statale 98) a Canosa. Docenti dei due incontri saranno il dott. Giacomo Stingi, il dott. Pasquale Acquafredda ed il dott. Giovanni Sorrenti, coordinatore della Unità di Vigilanza Sian. Al termine del corso, verrà rilasciato un attestato di partecipazione, avente validità di 4 anni, in virtù del quale i corsisti saranno abilitati alla preparazione, manipolazione, detenzione e vendita di alimenti per celiaci. Per informazioni rivolgersi alla segreteria del Sian, in Andria alla Via Gammarrota 1 (Teresa Di Schiena Teresa, tel 0883299630 – Fax 0883299603 ) oppure sian.aslbat@auslbatuno.it [paolo pinnelli]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400