Cerca

Puglia, primo candidato centrodestra a primarie

BARI - Il vicepresidente del Consiglio regionale pugliese Nino Marmo (Forza Italia) scende in campo come candidato alle primarie per il prossimo governatore indette dal centrodestra per il prossimo 23 novembre. "Ho deciso – ha scritto in una nota sui social – di mettere a disposizione la mia esperienza, la mia passione e il mio impegno. Unico obiettivo: far tornare a vivere la vera Puglia
«Fitto alle Regionali? Un'opportunità ma lui non vuole»
Puglia, primo candidato centrodestra a primarie
BARI - Il vicepresidente del Consiglio regionale pugliese Nino Marmo (Forza Italia) scende in campo come candidato alle primarie per il prossimo governatore indette dal centrodestra per il prossimo 23 novembre. "Ho deciso – ha scritto in una nota sui social – di mettere a disposizione la mia esperienza, la mia passione e il mio impegno".

Queste le motivazioni che sottendono il suo nuovo impegno per rappresentare la coalizione nel dopo Vendola: "Negli ultimi dieci anni in Italia e all’estero il governo regionale ha cercato di vendere una nuova immagine di Puglia, fatta di mare, sole, cinema, opportunità e possibilità. Ma quella è la Puglia che hanno costruito i nostri nonni, i nostri genitori e grandi uomini come Pinuccio Tatarella." In questi dieci anni – prosegue - l’immagine della Puglia è stata sfruttata solo per perseguire ambizioni personali, mentre si nascondeva la verità delle cose, fatta di perdita di posti di lavoro, crisi economica, servizi sanitari inefficienti e crescente insicurezza. Ora è arrivato il momento di dire basta".

"La Puglia – continua Marmo – deve tornare realmente a occuparsi di sè e dei pugliesi, i quali hanno il diritto di chiedere molto di più. E la politica, quella che fa le cose, deve iniziare a dare".

Infine una considerazione sulle consultazioni popolari come metodo per selezionare le nuove classi dirigenti del centrodestra: "Le primarie rappresentano l’ultima occasione che abbiamo per ricomporre un’intera comunità politica e permettere a tutti i pugliesi, che non si riconoscono più nel governo della sinistra, di condividere e partecipare alla stagione del cambiamento".

"Io mi candido – conclude Marmo – avendo in testa un unico obbiettivo: far tornare a vivere la 'Vera Puglià. Quella delle eccellenze locali, degli agricoltori, degli imprenditori, dei giovani e di uomini e donne che, nonostante tutte le difficoltà, lavorano ogni giorno per migliorare sempre più la nostra splendida terra".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400