Cerca

Troppi sms, picchia l'amico della moglie e viene arrestato

BARLETTA – I messaggi e telefonate alla moglie erano troppo frequenti. Un rapporto d’amicizia con un altro uomo un pò troppo spinto secondo il marito, C.A. di 45 anni, di Barletta, arrestato dalla polizia assieme al cognato, R.F. di 34 anni, per sequestro di persona e lesioni aggravate in concorso. Il figlio di C.A., minore, è stato invece denunciato
Troppi sms, picchia l'amico della moglie e viene arrestato
BARLETTA – I messaggi e telefonate alla moglie erano troppo frequenti. Un rapporto d’amicizia con un altro uomo un pò troppo spinto secondo il marito, C.A. di 45 anni, di Barletta, arrestato dalla polizia assieme al cognato, R.F. di 34 anni, per sequestro di persona e lesioni aggravate in concorso. Il figlio di C.A., minore, è stato invece denunciato.

Secondo la ricostruzione degli agenti, la vittima, che aveva già subito varie minacce e intimidazioni, sarebbe stata contattata da C.A. per un chiarimento nella sua abitazione. Lì ha trovato il marito, il figlio e il cognato dell’amica.

I primi due lo avrebbero picchiato e il 45enne lo avrebbe poi trascinato in auto dicendo: "Ti devo uccidere, devo finire di ucciderti da un’altra parte". La vittima è però riuscita a fuggire, andando al pronto soccorso dove ha raccontato la vicenda a due agenti liberi dal servizio facendo scattare le indagini. L’uomo è stato ricoverato con una prognosi di venti giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400