Mercoledì 15 Agosto 2018 | 15:02

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Barletta, la città dei «palazzi fantasma»

di MICHELE PIAZZOLLA
BARLETTA - Fra gli atti adottati dalla giunta comunale l’altroieri, c’è la determinazione di uno schema di Regolamento per la valorizzazione, la alienazione e la concessione dei beni del Comune non più rispondenti alle esigenze istituzionali, in pratica palazzi che hanno fatto la storia della città e che ora sonolasciati nel degrado e nell'incertezza
Barletta, la città dei «palazzi fantasma»
di MICHELE PIAZZOLLA

BARLETTA - Fra gli atti adottati dalla giunta comunale l’altroieri, c’è la determinazione di uno schema di Regolamento per la valorizzazione, la alienazione e la concessione dei beni del Comune non più rispondenti alle esigenze istituzionali o, più in generale, ai fini dell’Amministrazione stessa, in un contesto di trasparenza e di economicità, puntando alla tutela del patrimonio pubblico nel rispetto della normativa e nel contesto dei vincoli della funzione pubblica.

I PALAZZI «FANTASMA» - Il provvedimento non fa altro che porre l’attenzione sui casi di quegli immobili, comunali e di altri enti, da tempo dismessi e abbandonato in attesa o di una nuova destinazione o di un’alinenazione. Palazzi che contengono spazi sufficienti per uffici e sedi di enti, una volta al centro delle attività, servizi in genere all’utenza e altro della vita cittadina. Ora al chiuso tra polvere e degrado. Ci riferiamo all’ex Caserma «Lamarmora » di via Cialdini, una volta sede degli uffici anagrafici e demografici del Comune. E poi: all’ex Palazzo delle Poste nella centralissima piazza Caduti; il palazzo in viale Marconi dov’erano gli uffici e sportelli dell’Enel; l’ospedaletto in corso Cavour, dove operava il reparto “pediatria” dell’ospedale prima di essere trasferito in Contrata Tittadegna; Palazzo Bonelli, in fondo a corso Garibaldi, acquisito alcuni anni fa al patrimonio comunale e mai destinato. Due palazzi (ex Lamarmora, Bonelli) sono del Comune, uno dell’Asl (ex ospedaletto) gli altri di privati. Chiaramente, vedere questi immobili chiusi senza un utilizzo lascia spazio a tante considerazioni. Magari si pensa a tante situazioni attuali dove ci sono sedi e uffici pubblici dislocati in ambienti “angusti” e poco funzionali. O a sedi per le attività istituzionali ormai inidonee e al collasso. Ad esempio, da anni si è parlato di pensare ad una nuova sede del consiglio comunale, laddove l’attuale ubicazione risulta poco funzionale all’attività dell’assemblea medesima e - soprattutto - non è facilmente accessibile per alcune categorie di persone (vedi, disabili e anziani con problemi di deambulazione). In epoca di tagli e risparmi sulla spesa pubblica, l’avere un patrimonio immobiliare “inutilizzato” induce a rivisitare alcune situazioni, laddove ci sono enti che pagano “fitti d’oro” mentre appunto si potrebbe valutare l’opportunità di riutilizzare gli immobili ad oggi dismessi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari e Trani, altri 4 mortiin due incidenti stradali

Bari, muoiono madre e figlia
Trani, 2 morti dopo il mare

 
Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

 
Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

 
Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

 
Bisceglie, tour turistico di notteal cimitero: scoppia la polemica

Bisceglie, tour turistico di notte
al cimitero: scoppia la polemica

 
Caso Barletta, Caracciolo a Mennea:«Getti fango per il posto in giunta»

Caso Barletta, Caracciolo a Mennea: «Getti fango per il posto in giunta»

 
Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

 
Barletta, ecco chi è il regista della crisiMennea (Pd) accusa il dem Caracciolo

Barletta, ecco chi è il regista della crisi. Mennea (Pd) accusa il dem Caracciolo

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS