Cerca

Colpi pistola contro l'automobile di un ispettore polizia a Canosa

CANOSA DI PUGLIA - Alcuni colpi di pistola calibro 9 sono stati sparati ieri sera a Canosa di Puglia contro l’auto privata di un ispettore di polizia, parcheggiata nelle vicinanze del locale commissariato dove il poliziotto presta servizio. Non ci sono stati feriti. A sparare, secondo una prima ricostruzione fatta dagli investigatori, sono state due persone, con il volto coperto da passamontagna e a bordo di un ciclomotore di colore scuro
Colpi pistola contro l'automobile di un ispettore polizia a Canosa
CANOSA DI PUGLIA (BARLETTA ANDRIA TRANI) - Alcuni colpi di pistola calibro 9 sono stati sparati ieri sera a Canosa di Puglia contro l’auto privata di un ispettore di polizia, parcheggiata nelle vicinanze del locale commissariato dove il poliziotto presta servizio. Non ci sono stati feriti.

A sparare, secondo una prima ricostruzione fatta dagli investigatori, sono state due persone, con il volto coperto da passamontagna e a bordo di un ciclomotore di colore scuro. Sull'episodio indagano gli agenti della Squadra Mobile di Bari e dei commissariati di Canosa di Puglia e dei comuni limitrofi, che hanno eseguito numerose perquisizioni.

L'episodio preoccupa il Silp Cgil. Per il segretario generale del sindacato, Daniele Tissone, "i recenti episodi stanno interessando la città con una violenza che sembra aver ripreso un dinamismo che negli anni passati sembrava contenuto, attraverso interventi risultati efficaci".

"Gli accoltellamenti, l’uso di armi da parte di pregiudicati per contrasti anche in ambito familiare – prosegue – hanno bisogno di risposte e interventi più incisivi, in sinergia tra le forze dell’ordine e le istituzioni locali".

Tissone, assieme al segretario della Cgil di Bari Pino Gesmundo, lancia la proposta di mettere in campo un’iniziativa a settembre che coinvolga istituzioni e forze dell’ordine per arginare il fenomeno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400