Cerca

Barletta, la chiama 87 volte in meno di 4 ore: arrestato

BARLETTA – In tre ore e 50 minuti, fra le 4 e le 7.50 del mattino di ieri, ha chiamato sul cellulare la sua vittima 87 volte: il giovane, un 28enne di Barletta, Giovanni Civita, è stato arrestato in flagranza di reato per stalking dagli agenti del commissariato di polizia. Civita aveva conosciuto la sua vittima sul social network Facebook un anno fa e, da allora, aveva cominciato a perseguitarla, chiamandola al telefono, inviandole sms, seguendola per strada, minacciandola di morte
Barletta, la chiama 87 volte in meno di 4 ore: arrestato
BARLETTA – In tre ore e 50 minuti, fra le 4 e le 7.50 del mattino di ieri, ha chiamato sul cellulare la sua vittima 87 volte: il giovane, un 28enne di Barletta, Giovanni Civita, è stato arrestato in flagranza di reato per stalking dagli agenti del commissariato di polizia.

Civita aveva conosciuto la sua vittima sul social network Facebook un anno fa e, da allora, aveva cominciato a perseguitarla, chiamandola al telefono, inviandole sms, seguendola per strada, minacciandola di morte.

La vittima, una giovane donna, lo aveva già denunciato e ieri mattina ha nuovamente chiesto aiuto alla polizia dopo che il suo persecutore ha cercato di sfondare con calci e pugni la porta della sua abitazione. Allertati da una richiesta di intervento al numero di emergenza, gli agenti poco dopo le 7 del mattino di ieri, si sono infatti precipitati presso l’appartamento indicato dove hanno trovato il 28enne intento a sfondare la porta d’ingresso dell’appartamento.

I poliziotti lo hanno bloccato ma il 28enne ha opposto una grande resistenza perchè doveva, ha riferito agli agenti, parlare con quella ragazza ad ogni costo. Soltanto un mese fa, nonostante la denuncia presentata a maggio scorso, Civita aveva avvicinato la ragazza in spiaggia e le aveva chiesto, "ancora vivi?".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400