Giovedì 16 Agosto 2018 | 02:15

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Bari-Bat, accordo per «sconti» fiscali lavoratori terziario

BARLETTA – Un prelievo fisso del 10% al posto delle normali aliquote Irpef, da applicare a quelle voci del salario dei dipendenti legate ad aumenti di produttività: è questo il risultato raggiunto con l’accordo siglato da Confcommercio Bari-Bat e le organizzazioni sindacali delle due province Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil. Possono beneficiare della tassazione agevolata tutte le aziende iscritte a Confcommercio che aderiscono all’Ente bilaterale del terziario della provincia di Bari e della Bat
Bari-Bat, accordo per «sconti» fiscali lavoratori terziario
BARLETTA – Un prelievo fisso del 10% al posto delle normali aliquote Irpef, da applicare a quelle voci del salario dei dipendenti legate ad aumenti di produttività: è questo il risultato raggiunto con l’accordo siglato da Confcommercio Bari-Bat e le organizzazioni sindacali delle due province Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil.

Possono beneficiare della tassazione agevolata tutte le aziende iscritte a Confcommercio che aderiscono all’Ente bilaterale del terziario della provincia di Bari e della Bat, secondo l’art.21 del Ccnl Terziario-Confcommercio e che potranno quindi applicare l’imposta sostitutiva del 10% ad una serie di voci delle buste paga dei dipendenti e su una parte della retribuzioni, che nel 2013 non hanno superato i 40mila euro di reddito, fino ad un massimale di 3.000 euro lordi, purchè collegate ad incrementi di produttività. Lo sconto fiscale, per esempio, potrà riguardare – spiega Confcommercio Bari-Bat in una nota – lo straordinario, il lavoro supplementare, i turni, il lavoro notturno, festivo e domenicale, premi variabili di rendimento.

L'intesa territoriale recepisce la possibilità di applicare la speciale agevolazione fiscale (un prelievo fisso del 10% al posto delle normali aliquote Irpef) secondo quanto previsto dalle disposizioni ministeriali per l’anno 2014 (DPCM 19/02/2014). L’obiettivo è quello di permettere anche ai lavoratori delle piccole e medie imprese di beneficiare della detassazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Barletta, risiko al Comune:giorni decisivi per la crisi

Barletta, risiko al Comune:
giorni decisivi per la crisi

 
Bari e Trani, altri 4 mortiin due incidenti stradali

Bari, muoiono madre e figlia
Trani, 2 morti dopo il mare

 
Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

 
Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

 
Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

 
Bisceglie, tour turistico di notteal cimitero: scoppia la polemica

Bisceglie, tour turistico di notte
al cimitero: scoppia la polemica

 
Caso Barletta, Caracciolo a Mennea:«Getti fango per il posto in giunta»

Caso Barletta, Caracciolo a Mennea: «Getti fango per il posto in giunta»

 
Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS