Cerca

A scuola di Protezione civile 26 ragazzi per l'emergenza

ANDRIA - E' stata la Confraternita Misericordia di Andria a realizzare il primo campo scuola di protezione civile "Anch'io sono la Protezione Civile" realizzato in collaborazione con il Dipartimento Nazionale. Una settimana dedicata, 24 ore su 24, alla creazione di un vero e proprio campo in cui trascorrere notte e giorno, in cui acquisire gli elementi base formativi di Protezione Civile
A scuola di Protezione civile 26 ragazzi per l'emergenza
ANDRIA - E' stata la Confraternita Misericordia di Andria a realizzare il primo campo scuola di protezione civile "Anch'io sono la Protezione Civile" realizzato in collaborazione con il Dipartimento Nazionale. Una settimana dedicata, 24 ore su 24, alla creazione di un vero e proprio campo in cui trascorrere notte e giorno, in cui acquisire gli elementi base formativi di Protezione Civile, in cui effettuare parti teoriche e pratiche grazie al pieno coinvolgimento di tutti gli attori in campo sul territorio. Provincia, Comune, Vigili del Fuoco, Carabinieri, Corpo Forestale dello Stato, Polizia Locale, infermieri e medici del 118, cartografia e tanti volontari esperti della Misericordia di Andria per rilanciare un messaggio essenziale ai 26 ragazzi tra i 12 ed i 17 anni che hanno aderito al progetto: la protezione civile è intervento ma soprattutto prevenzione.

Nell'esercitazione finale svoltasi domenica pomeriggio ed aperta proprio alla presenza dei parenti dei ragazzi, tre simulazioni di interventi in cui, assieme all'occhio vigile dei volontari della Misericordia di Andria e di Montegrosso, si è spento un principio di incendio su di una autovettura nonché soccorso due ragazzi feriti e si è intervenuti su di un tetto per trasportare un uomo anch'egli ferito.
Nella mattinata, invece, spazio allo smontaggio del campo allestito nella sede della Misericordia di Andria in via Vecchia Barletta, e che ha visto protagonisti notte e giorno proprio i 26 ragazzi partecipanti.

«E' stata un'esperienza straordinaria - dice Angela Vurchio, Governatrice della Misericordia di Andria - quando abbiamo aderito al progetto non immaginavamo l'intensità di questa iniziativa. Intensità emotiva, formativa e di vita vissuta. Una settimana piena di condivisione e di crescita reciproca sino a poter ringraziare di cuore i ragazzi, i genitori ed i nostri fantastici volontari, ma anche tutti gli esperti che hanno collaborato alla perfetta riuscita di questa attività. Ora un pochino di riposo ma la strada intrapresa crediamo davvero sia quella giusta ed i riconoscimenti nazionali non possono che far piacere all'intero mondo della Misericordia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400