Venerdì 17 Agosto 2018 | 03:56

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

I bambini ai genitori «Lavorate con prudenza»

I figli di alcuni operai della FAS Spa, azienda produttrice di pannolini per bambini e assorbenti per signora, lanciano un’originalissima iniziativa per sensibilizzare i propri genitori alla massima attenzione nei luoghi di lavoro al fine di evitare incidenti e tragedie, purtroppo ancora troppo presenti nel nostro circondario. “Apri gli Occhi” è il nome dell’iniziativa .
I bambini ai genitori «Lavorate con prudenza»
di ANTONELLO NORSCIA

CORATO - I figli di alcuni operai della FAS Spa, azienda produttrice di pannolini per bambini e assorbenti per signora, lanciano un’origina - lissima iniziativa per sensibilizzare i propri genitori alla massima attenzione nei luoghi di lavoro al fine di evitare incidenti e tragedie, purtroppo ancora troppo presenti nel nostro circondario. “Apri gli Occhi” è il nome dell’originale iniziativa sulla sicurezza nelle fabbriche lanciata dalla FAS che ha sede nel nord barese, a Corato, e che da lavoro ad oltre 50 famiglie (tra dipendenti e indotto) del territorio commercializzando in tutt’Italia i prodotti “Made in Puglia”. L’iniziativa è stata ideata per sensibilizzare proprio gli operai ad una maggior attenzione sui luoghi di lavoro, all’utilizzo corretto dei macchinari e all’attuazione delle pratiche sulla sicurezza durante le quotidiane attività in fabbrica.

Sebbene gli incidenti e le morti bianche siano in diminuzione (nel 2012 le vittime sul lavoro accertate sono state 790, con una diminuzione che sfiora il 30% rispetto al 2008) il tema della sicurezza sul lavoro è ancora incandescente anche nel territorio del nord barese (numerosi i gravi incidenti e le inchieste della Procura della Repubblica di Trani) e riguarda sia operai che aziende, impegnati insieme per metter in piedi strategie con impegno ma soprattutto con strumenti di sensibilizzazione.
pubblicità ragazziLe gigantografie dei bambini che lanciano messaggi ai propri genitori, rigorosamente in tenuta da operaio, affisse negli stabilimenti della Fas, evidenziano attraverso gesti e frasi ad hoc gli aspetti e le manovre rischiose sulle quali agli operai è richiesta la massima cautela, come l’utilizzo di scarpe antinfortunistiche, l’attenzione agli ingranaggi delle linee di produzione, la corretta postura per il sollevamento dei carichi pesanti, l’utilizzo della mascherina per evitare di respirare le polveri.

“E’ stata un’idea che abbiamo voluto condividere coi nostri dipendenti – ha spiegato l’amministratore delegato di FAS Spa Francesco Squeo – per sensibilizzare in fabbrica l’attenzione alla sicurezza. Accanto ai simboli di pericolo convenzionali abbiamo voluto aggiungere un messaggio lanciato in maniera simpatica direttamente dai figli degli operai, che per una volta assumono il ruolo di “controllore” nei confronti dei propri genitori. E’ stata proposta e subito accettata con grande entusiasmo da parte di tutti e così ci siamo attivati per realizzare questa iniziativa, a nostro avviso fondamentale per stimolare la massima attenzione da parte dei lavoratori durante gli orari di lavoro perché con la vita non si scherza”.

pubblicità ragazziIl processo di investimenti dell’azienda del nord barese (oltre 3 milioni di euro per una nuova linea di produzione ed un nuovo opificio progettato per ridurre l’impatto ambientale) ha riguardato anche la formazione e la crescita del proprio staff sia dal punto di vista tecnico e della sicurezza sul lavoro sia di team building, non limitandosi a rispettare gli adempimenti di legge ma andando oltre, fornendo un valore aggiunto alla formazione.Insieme ad un gruppo di professionisti da cinque anni l’azienda svolge un percorso formativo coi suoi dipendenti che ha toccato varie tematiche previste dalla normativa sulla sicurezza del lavoro, come la valutazione del rischio connesso all’utilizzo di apparecchiature, l’esposizione a componenti chimici, l’esposizione al rumore e l’utilizzo di videoterminali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Barletta, risiko al Comune:giorni decisivi per la crisi

Barletta, risiko al Comune:
giorni decisivi per la crisi

 
Bari e Trani, altri 4 mortiin due incidenti stradali

Bari, muoiono madre e figlia
Trani, 2 morti dopo il mare

 
Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

 
Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

 
Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

 
Bisceglie, tour turistico di notteal cimitero: scoppia la polemica

Bisceglie, tour turistico di notte
al cimitero: scoppia la polemica

 
Caso Barletta, Caracciolo a Mennea:«Getti fango per il posto in giunta»

Caso Barletta, Caracciolo a Mennea: «Getti fango per il posto in giunta»

 
Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

 

GDM.TV

Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 

PHOTONEWS