Cerca

Flash mob contro il centro rifiuti

BARLETTA – Circa 300 persone, questa sera, si sono ritrovate in via Degli Ulivi, a Barletta, nel quartiere Barberini, la zona 167 della città, per un flash mob di protesta contro la realizzazione di un centro di raccolta per rifiuti, funzionale al servizio di raccolta differenziata porta a porta, avviato nel comune un mese fa. I residenti contestano la localizzazione dell’ecocentro
Flash mob contro il centro rifiuti
BARLETTA – Circa 300 persone, questa sera, si sono ritrovate in via Degli Ulivi, a Barletta, nel quartiere Barberini, la zona 167 della città, per un flash mob di protesta contro la realizzazione di un centro di raccolta per rifiuti, funzionale al servizio di raccolta differenziata porta a porta, avviato nel comune un mese fa. I residenti contestano la localizzazione dell’ecocentro.

"Con un foglietto fra le mani con su scritto 'presentè abbiamo voluto dimostrare all’amministrazione comunale che noi residenti del quartiere, da una parte siamo capaci di protestare civilmente – spiega un rappresentante del Comitato 'Salviamo le periferiè, Raffaele Patella, che ha organizzato il flash mob - e dall’altra siamo più maturi della classe politica, incapace di prendere decisioni".

All’inizio di giugno scorso, infatti, il consiglio comunale, in seduta monotematica, avrebbe dovuto decidere sulla delocalizzazione del centro di raccolta, ma venne a mancare il numero legale. "Spostare l’ecocentro a cento metri di distanza – spiega Patella – risolverebbe tutti i problemi, basterebbe rivedere il progetto, avere la volontà di farlo, ci aspettiamo che succeda, visto che nelle decisioni, fino ad ora, non siamo stati coinvolti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400