Giovedì 19 Luglio 2018 | 10:05

Iniziativa della Cgil

Punti di primo intervento
no alle chiusure nella Bat

Gli ospedali interessati sono quelli di Canosa, Minervino e Spinazzola

Trani, mobilitazione contro la chiusura  dei Punti di primo intervento

L’ospedale San Nicola Pellegrino di Trani

di Nico Aurora

TRANI - La mobilitazione parte ufficialmente questa mattina, lunedì 16 aprile, alle 10, con un sit-in della Cgil davanti all’ospedale di Trani. La scelta è quanto meno simbolica poiché, formalmente, il San Nicola Pellegrino non rientrerebbe fra le strutture oggetto di ridimensionamento con riferimento all’emergenza-urgenza su cui tanto si sta polemizzando in questi ultimi giorni.

Infatti, l’elenco dei Punti di primo intervento che dovrebbero essere disattivati entro il prossimo 30 aprile, per quanto riguarda la Provincia di Barletta-Andria-Trani, comprende le città di Minervino Murge, Canosa di Puglia e Spinazzola. Trani, però, è a sua volta l’espressione di un ospedale ridimensionato quasi ai minimi termini, ed oggi trasformato, formalmente, in un Presidio territoriale di assistenza nel quale esiste un Pronto soccorso che, in realtà, funge da punto di primo intervento poiché non più collegato al reparto di Rianimazione, ormai definitivamente trasferito a Bisceglie, ed altri reparti di emergenza-urgenza che una volta, il nosocomio tranese aveva.

Resta il fatto che lo scenario complessivo non appare rassicurante, ed è su questo che la Cgil punta decisamente il dito: «La chiusura di 39 Punti di primo Intervento, e loro riconversione in Punti di primo intervento territoriale e di assistenza, a gestione del Servizio 118, oltre la riconversione di quello di Trani con postazione mobile 118 medicalizzata - è l’appello di Luigi Marzano, della Cgil sanità Bat -, va assolutamente sospesa, se non prima di avere potenziato e contestualmente garantito un’adeguata rete del sistema di primo intervento d’emergenza ed urgenza che soddisfi i bisogni di salute, sicurezza e assistenza della cittadinanza, non privando da subito questo importante presidio di sicurezza sanitaria. Questo, soprattutto, con l’approssimarsi della stagione estiva durante al quale, a causa dell’incremento verso il nostro territorio di notevoli flussi turistici, le comunità locali aumentano vertiginosamente la loro popolazione».

Pino Romano, consigliere regionale e presidente della relativa Commissione sanità, contesta «la visione della sanità di una Regione che, di fronte alla carenza di medici, declassa i Ppi» e propone soluzioni alternative: «Creare il Dipartimento regionale del 118 e lavorare sulle economie di scala; accelerare sulla definizione e approvazione della Rete delle patologie tempo dipendenti; attivare un modello organizzativo che metta in sinergia rete di 118, pronto soccorso e dipartimenti di emergenza-urgenza».

Anche per il presidente della Commissione regionale bilancio, Fabiano Amati, la questione dei punti di primo intervento è di pronta soluzione per le strutture esistenti con più di 6.000 accessi annui. Bisogna solo riflettere un po’ per quelle con meno di 6.000 accessi, e particolarmente distanti da presidi ospedalieri o territoriali. Si tratta infatti di istituire - spiega -, come previsto per legge, le Unità complesse di cure primarie, aperte ovviamente al primo intervento con personale 118, per molte delle quali si tratterebbe solo di soluzione formale (cambiare il nome) perché gli Uccp sono già, di fatto, in funzione».

76125 Trani BT, Italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Festa patronale crisi di donazioni

Festa patronale
crisi di donazioni

 
Sbarre abbassate e disagi cittadini stufi di attendere

Sbarre abbassate e disagi
cittadini stufi di attendere

 
Stop alla xylella nasce Save the Olives

Stop alla xylella
nasce Save the Olives

 
Scontro treni in Puglia, al via udienza preliminare per 18

Scontro treni in Puglia, al via
udienza preliminare per 18
Emiliano: seguirò il processo

 
Trinitapoli, punto da uno sciame d'api: 45enne morto per shock anafilattico

Trinitapoli, punto da sciame d'api: 45enne morto per shock anafilattico

 
Fallisce il progetto Fidelis, sale la delusione dei tifosi

Fallisce il progetto Fidelis, sale la delusione dei tifosi

 
Da Tom Walker a Ermal Meta: la gran festa di «Battiti» stasera sbarca ad Andria

Da Tom Walker a Ermal Meta: la gran festa di «Battiti» sbarca ad Andria

 
Studio sulla chiesetta di Santa Margherita

Studio sulla chiesetta di Santa Margherita

 

GDM.TV

Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 

PHOTONEWS