Cerca

Martedì 12 Dicembre 2017 | 23:00

progetti a casamassima

Rilancio delle periferie
l'idea ora diventa progetto

A due anni dall'avvio dell'iter arriva la firma del commissario prefettizio

progetto teatro all'aperto a Casamassima

di VALENTINO SGARAMELLA

CASAMASSIMA - Tutto pronto per «Agorà sicure Casamassima». Il commissario prefettizio, Aldo Aldi, ha firmato la delibera con la quale si dà il via libera al progetto esecutivo di riqualificazione urbana e sicurezza delle periferie della città. Previsti: in via degli Alberi un’area giochi e la riqualificazione di un campo di calcetto, un teatro all’aperto in via Noicattaro, un campetto nella zona 167 in via Bari.

L’iter amministrativo ha inizio il 28 dicembre 2015 con una legge che consente di approvare il bando per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei Comuni capoluogo. Alla città metropolitana di Bari spettano 58 milioni di euro di cui 18 per la sola città di Bari e gli altri 40 milioni spalmati sui Comuni dell’area. La Città metropolitana avvia un percorso che prevede una progettazione in stretto raccordo con tutte le amministrazioni comunali per presentare un bando il più competitivo possibile dell’intero territorio in vista dell’ottenimento dei finanziamenti.

In particolare Casamassima intende promuovere interventi finalizzati al miglioramento del decoro urbano, affinché si torni a utilizzare aree pubbliche sottoutilizzate o peggio dismesse e migliorarne vivibilità, accessibilità, sicurezza. In una parola, una migliore qualità di vita. Il 31 luglio 2016 la giunta comunale, sindaco Vito Cessa, nomina l’ing. Giuseppe Sangirardi responsabile unico del procedimento. Il tecnico è dirigente del settore urbanistica presso il Comune di Bitonto con il quale Casamassima stipula una convenzione per avvalersi della sua professionalità. Su incarico di Sangirardi, il geometra Eligio Massaro del Comune redige un progetto preliminare. Sono considerate la villetta nella zona 167 in via Bari, una seconda villetta nella stessa zona in via degli Alberi ed una terza zona a verde in via Noicattaro. Il 31 luglio 2016 la giunta comunale approva il progetto. Il 3 novembre cessa il rapporto del Comune con Sangirardi perché scade la convenzione con Bitonto. Nuovo responsabile unico del procedimento dal 2 marzo 2017 è il responsabile dell’area tecnica del Comune, arch. Flaviano Palazzo. La Città metropolitana chiede di far presto e di consegnare un progetto definitivo entro il 16 giugno 2017.

I progetti delle singole aree sono inviati il 15 giugno. La spesa prevista è di 567mila e 622 euro dei quali 111mila ed 800 sono messi a disposizione dal bilancio comunale. I restanti 455mila e 822 euro sono resi disponibili dal finanziamento alla base del bando.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione