Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 19:41

sicurezza

Triggiano, intero condominio
sotto scacco dei vandali

Da due mesi raid continui con lancio di sassi contro le auto

Triggiano, intero condominiosotto scacco dei vandali

di VITO MIRIZZI

TRIGGIANO - Un intero condominio è sotto attacco vandalico. Da due mesi, infatti, le circa quaranta famiglie del complesso condominiale di via Colucci numero 2, nei pressi del passaggio a livello di via Casalino, devono fare i conti con un gruppo di ragazzi che dalla confinante area della stazione ferroviaria danno vita a una fitta sassaiola con obiettivo sull’attiguo cortile dello stabile.

LA VICINA STAZIONE - Dal racconto dei condomini, emergerebbe che, a partire dalle 20 di ogni sera, un gruppo di giovani stazioni stabilmente all’interno della stazione delle Ferrovie Sud-Est, lasciandosi andare ad atti di vandalismo proprio contro il loro condominio. I ragazzi preleverebbero le pietre dalla massicciata dei binari per scagliarle contro le auto parcheggiate nei posti auto esterni. Sarebbero già decine le autovetture colpite e alcune anche con danni rilevanti. Un parabrezza è andato in frantumi e i «segni» della sassaiola sono ben visibili sulla carrozzeria delle autovetture parcheggiate nel cortile condominiale.

LA DENUNCIA - Una situazione insostenibile che ha portato i condomini a sporgere personalmente alcune denunce presso la locale caserma dei carabinieri. Alcune preziose indicazioni per gli inquirenti potrebbero arrivare dalle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona della stazione. Alcuni condomini hanno anche scritto alle ferrovie per chiedere un maggior controllo della stazione, magari chiudendola nelle ore notturne, anche se i varchi di accesso dai binari renderebbero tale azione del tutto ininfluente. Qualche sera fa, addirittura, un condomino a bordo della sua auto, mentre stava facendo ingresso nel cortile condominiale, ha dovuto innestare in tutta fretta la retromarcia in quanto si sarebbe trovato nel bel mezzo della fitta sassaiola proveniente dall’attigua ferrovia, riuscendo a schivare i sassi solo per miracolo.

I RISCHI Naturalmente, la preoccupazione, oltre per i danni materiali che pure hanno il loro bel «peso», è rivolta al pericolo per l’incolumità personale delle persone, bambini in primo luogo. Il timore è quello di rimanere coinvolti seriamente in questi lanci di pietre le cui conseguenze, come spesso la cronaca racconta, potrebbero anche essere gravissime. I condomini sono stanchi di subire questi atti vandalici che per gli autori probabilmente risultano «eccitanti», ma i cui effetti potrebbero essere di ben altra portata. Resta la considerazione sull’esistenza di un gruppo di ragazzi che la sera non trova di meglio da fare che ammazzare la noia lanciando pietre contro auto, senza curarsi della gravità del gesto e magari dell’utilità di quei mezzi per chi il giorno dopo deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola, oltre al serio rischio di colpire ignari passanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione