Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 12:00

a conversano

Rivoluzione «Lectorinfabula»
tra scienza e provocazioni
gli appuntamenti di sabato

lectorinfabula conversano

Dalla Primavera dei popoli alla post rivoluzione, dai giovani alla cucina che in qualche modo cura, dalla famiglia alle rivoluzioni, dalla musica ai “fasciovegani”. La terza giornata di Lectorinfabula sarà all’insegna dei cambiamenti e delle grandi scoperte. Sempre a partire dalle 10 del mattino di sabato 16 settembre, nei chiostri, nelle chiese e nelle piazze di Conversano.

La giornata avrà inizio come sempre partendo dalla satira con il vignettista satirico Tom Tomorrow insieme con il direttore editoriale di Mamma! Carlo Gubitosa. Si tornerà a parlare di mafia e legalità con i giornalisti Giuliano Foschini, Attilio Bolzoni, Francesco Forgione già presidente della Commissione parlamentare antimafia ed il procuratore aggiunto di Palermo Marzia Sabella. La creatività e la musica con il fondatore di Samarcanda Leo Nodari ed il giornalista Nicola Morisco.

La rivoluzione non violenta è quella che racconteranno Tito Marci il docente di sociologia giuridica dell’Università La Sapienza di Roma ed il corrispondente pachistano Ejaz Ahmad. Di famiglie arcobaleno si parlerà con la scrittrice Giulia Gianni, la counselor della Cooperativa Itaca Rosanna Santoro ed il referente dei diritti arcobaleno per Arci Puglia Gianni Marsico.
Don Lorenzo Milani sarà al centro dell’incontro moderato dal giornalista Oscar Buonamano con Paolo Cesari “Orecchio acerbo editore” e Pino Boero professore di letteratura per l’infanzia all’Università di Genova.
Lo storico Alberto Mario Banti racconterà la Primavera dei Popoli insieme con il docente di filosofia e ricercatore della Fondazione Di Vagno Cesare Preti.

A 30 anni dalla nascita del programma Erasmus, si tornerà a parlare di giovani con Vito Borrelli della rappresentanza in Italia della Commissione Europea, con la ricercatrice all’Università di Berlino Elena Fontanari, con la manager culturale Veronika Leiner ed il conduttore di Rai Radio 3 Pietro Del Soldà.

Il concetto di “Fare sistema” verrà sviscerato dal sovrintendente del Teatro Petruzzelli Massimo Biscardi, dalla direttrice della Fondazione Pino Pascali Rosalba Branà, il presidente della fondazione Fòcara di Novoli Gianmaria Greco, il presidente della Fondazione del Carnevale di Putignano Giampaolo Loperfido, il presidente della Fondazione La Notte della Taranta Massimo Manera, la presidente dell’associazione Presidi del Libro Anna Maria Montinaro, il giornalista Marco Panara, il direttore del dipartimento turismo della Regione Puglia Aldo Patruno, il presidente della Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca Franco Punzi. All’incontro parteciperanno anche il critico d’arte Francesco Cascino, Guido Guerzoni docente di politica del turismo alla Bocconi di Milano ed il giornalista Alessandro Leogrande.

Le rivoluzioni hanno riguardato anche le donne e lo racconteranno la formatrice e già portavoce del Genoa Social Forum Monica Lanfranco, l’apicultrice e femminista Barbara Bonomi Romagnoli e la docente di teoria e critica letteraria all’Università di Bari Paola Zaccaria.
Il ritorno alla guerra fredda è l’argomento dell’incontro con la giornalista free lance Francesca Borri, con il professore straordinario all’Università della Calabria Mario Caligiuri, con l’analista politico di Limes Dario Fabbri, con il giornalista del Times di Londra Philip Willan e la giornalista Marina Lalovic.

Il racconto del superamento di un dolore, o della convivenza con un grande dolore. E’ quello che narrerà l’architetto Stefania Giannotti per Librunch nel Chiostro medievale di San Benedetto.
Di working class parleranno il sociologo Colin Crouch, il docente all’Università di Bonn Frank Decker ed il docente di politica comparata all’Università di Bologna Piero Ignazi, insieme con il direttore della rappresentanza in Italia della Friedrich-Ebert stiftung Ernst Hillebrand.

La rivoluzione nell’abitare è quella tratteggiata dagli architetti Mario Cucinella, Roberto Corbia e Cosimo Damiano Mastronardi, dal segretario generale della fondazione Symbola Fabio Renzi e dal presidente dell’ordine degli architetti di Bari Vincenzo Sinisi.
L’equivoco della famiglia è l’argomento che approfondiranno la sociologa Chiara Saraceno, la direttora di Ilikepuglia Annamaria Ferretti, e la dirigente della Regione Puglia Anna Maria Candela.
Il presidente della Banca Popolare Etica SCpa Ugo Biggeri, la consigliera per la governance economica nella rappresentanza Italia della Commissione Europea Antonia Carparelli, il docente di economia politica alla LUMSA di Roma Giovanni Ferri e la giornalista Anna Maria Giordano si confronteranno sulla sostenibilità. Mentre si conoscerà la figlia maschio della scrittrice Patrizia Rinaldi con la dirigente della Regione Puglia Adriana Agrimi.

Papa Francesco, invece, sarà il protagonista dell’incontro tra l’editorialista de La Stampa Gian Enrico Rusconi ed il presidente dell’Ordine dei giornalisti di Bari Valentino Losito.
Esiste la libertà di espressione? A dirlo saranno il direttore del COPEAM Claudio Cappon, la poetessa saggista e fotografa Marianne Catzaras, il vignettista marocchino Khalid Gueddar e lo storico dell’economia Thierry Vissol.
Le rivoluzioni: quelle domestiche che racconteranno con Guido Guerzoni e la giornalista e docente del Liceo Salvemini di Bari Lucia Schinzano, e quelle culturali per tutelarci e tutelare il nostro territorio di cui parleranno il presidente del FAI Andrea Carandini e l’editore Giuseppe Laterza.
“Il nostro agente a l’Avana” invece sarà il poeta cubano Alexis Dìaz Pimienta.

Anche la scienza farà parte del programma di Lectorinfabula grazie all’intervento del fisico e direttore del Gran Sasso Science Institute de L’Aquila Eugenio Coccia che dialogherà con giornalista scientifico Marco Motta.
I disordini mondiali? Li spiega il giornalista Federico Rampini in compagnia della coordinatrice dei Presidi del Libro Ines Pierucci. I fasciovegani e gli estremismi al centro dell’anteprima nazionale con Giuseppe Cruciani ed il conduttore Mauro Pulpito.
Infine la musica ed i videoclip con il programma radiofonico MusicaMed Live e dunque con Amine Berrahou, Davor Pejic, Marzia Puleo, con la partecipazione di Leland Did It

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione