Cerca

Domenica 20 Agosto 2017 | 13:45

Bari

Amtab, utile ed economie
in arrivo altri sette nuovi bus

Sale a 61 il totale delle vetture acquistate per rinnovare il parco mezzi

Amtab, utile ed economie in arrivo altri sette nuovi bus

di Ninni Perchiazzi

BARI - Amtab, in arrivo altri sette autobus nuovi e bilancio in attivo, mentre è in arrivo il bando per informatizzare il sistema.

Sale quindi a sessantuno il numero delle nuove vetture che nel 2018 contribuiranno a rinnovare il parco mezzi dell’azienda responsabile del trasporto cittadino. Grazie ai risparmi derivanti dai ribassi d’asta delle gare pubbliche finalizzate all’acquisto di cinquantaquattro nuovi autobus è quindi possibile procedere ad ulteriori acquisti. L’aggiudicazione definitiva dei quattro lotti della gara - i 54 autobus sono attualmente in fase di costruzione - ha determinato economie di spesa per 2,5 milioni. Come detto, subito reinvestiti nell’acquisto di ulteriori sette pullman. In particolare si tratta di tre autobus lunghi 12 metri e quattro da 9 metri, anch’essi, disponibili già nei primi mesi del 2018.

L’azienda comunale poi, dopo lunghi periodi di difficoltà, celebra lo storico risultato rappresentato dall’approvazione da parte del consiglio di amministrazione del bilancio 2016 in utile (344 mila euro).

Soddisfatto il sindaco Antonio Decaro, che ribadisce il suo pensiero sulla natura del trasporto pubblico. «In un momento storico in cui in molte città d’Italia si pensa alla privatizzazione del servizio di trasporto pubblico urbano - sostiene - noi abbiamo scelto di investire sulla ricapitalizzazione dell’azienda pubblica a dicembre 2014, varando un piano di risanamento e rilancio che finalmente sta dando i suoi buoni risultati».

I sessantuno nuovi autobus in arrivo il prossimo anno, si sommano ai ventotto già acquistati. «Così rinnoviamo più della metà del parco mezzi che ogni giorno viaggia su strada», afferma il sindaco, sottolineando un altro punto importante nella battaglia per il risanamento dei conti. «La battaglia per il pagamento del ticket di viaggio forse ci ha fatto perdere qualche voto, ma ha permesso all’azienda di recuperare fondi utili per il bilancio», dice.

«L’obiettivo e la sfida che ci siamo posti, insieme a management aziendale, sindacati e lavoratori, non era salvare “un carrozzone”, ma offrire ai cittadini un servizio pubblico efficiente che restasse pubblico, per garantire il diritto alla mobilità per tutti, ma che fosse davvero un’alternativa al mezzo privato», sostiene Decaro.

Piano per la riorganizzazione delle linee in modo da rendere più efficace il servizio, progettazione delle corsie preferenziali, riqualificazione del capolinea di piazza Moro, sono alcune delle priorità dell’operazione rilancio, mentre a settembre verrà pubblicato il bando «smart payment», il cui obiettivo è l’informatizzazione del sistema di emissione, controllo, verifica dei biglietti e della localizzazione degli autobus. «Per il quarto anno consecutivo abbiamo mantenuto tutte le agevolazioni e garantiamo il trasporto gratuito per gli over 65», aggiunge Decaro, nel ringraziare «i lavoratori dell’Amtab, costretti a lavorare, non sempre in condizioni facili, e che abbiamo sottoposto a degli sforzi notevoli , tra tante difficoltà quotidiane». «Il personale ci ha aiutato ad offrire un servizio all’altezza della città che vogliamo presentare ai cittadini e ai turisti», asserisce.

Decaro annuncia infine di voler sollecitare la Regione Puglia al fine di ottenere nuovi fondi attraverso il finanziamento di nuovi chilometri. «La strada è ancora lunga e in salita per rendere davvero efficace il servizio - dice ancora il sindaco -, ma chiederemo alla Regione nuovi fondi in quanto Bari è capoluogo di regione, in modo da aumentare le corse e diminuire il tempo di attesa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione