Cerca

Sabato 18 Novembre 2017 | 18:19

Il colpo il 28 luglio

Rapina in sala scommesse
un arresto a Molfetta

IN cella un 29enne: con altri due complici, fece irruzione irruzione nell'agenzia «Izi play», in corso Fornari

E’ accusato di essere il presunto responsabile di una rapina compiuta in una sala scommesse di Molfetta, nel barese: per questo i carabinieri hanno arrestato un 29enne di Molfetta, con precedenti penali, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Trani.

Si tratta di Gianfranco Del Rosso. La rapina risale al 28 luglio scorso quando l’uomo, con altri due complici, tutti con il volto coperto e armati di coltello e pistola, secondo quanto ricostruito dai militari, alle 14.30, irruppero nella sala scommesse «Izi play», in corso Fornari portando via un bottino di 4.700 euro, dalle casse e dalla macchina scambia monete, per poi fuggire a bordo di una Lancia Libra SW, guidata da un quarto complice.

L’auto fu poco dopo intercettata nelle campagne di Molfetta con a bordo ancora due dei quattro malfattori, il 36 enne Giuseppe De Robertis, proprietario e conducente del mezzo, e il 25enne albanese Nika Prele, residente a Molfetta. Nel mezzo i carabinieri trovarono le armi utilizzate per la rapina, alcune calze usate per coprire i volti e parte del bottino. I due furono arrestati. Le indagini che hanno portato oggi all’arresto di Del Rosso proseguono per rintracciare il quarto componente del gruppo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione