Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 09:44

città che cambia

Bari, ex manifattura
diventerà
una fabbrica di idee

dentro l'ex manifattura tabacchi di Bari

BARI - Sono state avviate oggi le attività di cantiere per la riqualificazione di una parte dello storico immobile della ex Manifattura dei Tabacchi che ospiterà l'incubatore di innovazione sociale dedicato ai giovani, «Porta Futuro 2». Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti il sindaco Antonio Decaro, accompagnato dagli assessori ai Lavori pubblici, alle Politiche attive del lavoro e allo Sviluppo economico, Giuseppe Galasso, Paola Romano e Carla Palone. Hanno partecipato anche l’assessore regionale alle Politiche giovanili Raffaele Piemontese e la presidente del Municipio I Micaela Paparella.

L’intervento, dell’importo complessivo di circa 5 milioni di euro, finanziato da Regione Puglia a valere su risorse APQ 2007-2013, si estende su due livelli (piano terra e primo piano) per una superficie complessiva di 2.700 metri quadrati (incluso il porticato). L’incubatore di imprese Porta Futuro 2, che rappresenta il completamento del progetto avviato nel 2015 con il Job Centre Porta Futuro I, ospiterà una serie di funzioni compatibili con la natura di un edificio storico, un tempo fabbrica di tabacchi e oggi fabbrica di innovazione, che nel lungo periodo ospiterà anche i laboratori tecnologici del Cnr.
«Un decreto del 1927 dell’allora podestà sanciva la nascita del quartiere Libertà - ha ricordato il sindaco Antonio Decaro -. A distanza di 90 anni, questo edificio pubblico, che è il più antico e rappresentativo del quartiere, rinasce con un cantiere che lo trasformerà in maniera radicale. Questo luogo da fabbrica dei tabacchi diventerà fabbrica di nuova economia, attraverso l'innovazione, i talenti e la creatività di tanti giovani».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione