Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 10:35

Raccolta ciliegie

Lavoro nero, chiusa dai Cc
azienda agricola di Turi

I militari hanno scoperto 6 lavoratori su 11 senza contratto: la chiusura dell'attività è prevista per legge

Lavoro nero, chiusa dai Ccazienda agricola di Turi

Un'azienda agricola di Turi ha chiuso i battenti dopo che i carabinieri di Turi, ne corso di un controllo, hanno riscontrato la presenza di lavoratori in nero (6 su 11) intenti a raccogliere le ciliegie. E' questo il risultato di una operazione contro il lavoro irregolare svolto dai militari nei confronti di 5 aziende agricole di Turi: su 56 braccianti identificati, di cui solo 7 stranieri comunitari e 6 di nazionalità marocchina, 11 lavoratori, tutti di nazionalità italiana, sono risultati occupati irregolarmente.

La posizione più grave che i militari hanno riscontrato è stata quella di una ditta impegnata nella raccolta delle ciliegie, presso la quale, su 11 lavoratori identificati, 6 italiani erano impiegati in nero. Ovviamente, la ditta ha dovuto chiudere i battenti. Un provvedimento, quello della sospensione dell’attività, che viene adottato quando risultano assunti irregolarmente il 20 % dei lavoratori. Caso specifico ne sono risultati più della metà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione